Geotermia, l’appello del vicesindaco Di Sorte agli imprenditori del lago: “Anche i privati facciano ricorso al Tar!”

Di Sorte invita i privati a presentare ricorso al Tar per bloccare la realizzazione dell'impianto geotermico di Castel Giorgio.

227
andrea di sorte
Andrea Di Sorte, vicesindaco di Bolsena

Il vicesindaco di Bolsena Andrea Di Sorte in un video pubblicato sulla pagina Facebook “Sìamo Bolsena” lancia a tutti gli imprenditori – e chiunque abbia un attività commerciale intorno al lago – l’invito a presentare ricorso al Tar contro la geotermia a Castel Giorgio.

“Il progetto per la costruzione dell’impianto – ricorda Di Sorte – è stato approvato in una delle ultime sedute del Consiglio dei Ministri del governo Conte ‘uno'”. I Comuni intorno al lago di Bolsena, da agosto, sono al lavoro per presentare ricorso, ma chiedono l’aiuto e la collaborazione degli imprenditori. “Oltre a quello dei Comuni, dovrà esserci anche un altro ricorso – spiega Di Sorte – quello dei privati. Questo perché la costruzione dell’impianto geotermico potrebbe avere effetti devastanti anche sulle attività del territorio”.

Il vicesindaco di Bolsena chiede a tutti gli imprenditori e commercianti di “metterci la faccia”. “Perché il territorio va difeso e l’interesse dei privati, insieme a quello dei Comuni può fare la differenza per bloccare la geotermia”, aggiunge.

Per Di Sorte ci sono tutti i presupposti per vincere la battaglia in maniera “netta e decisa”, a patto che ci sia interesse nel portare avanti una causa condivisa. “Chi fosse interessato non esiti a contattarmi – conclude il vicesindaco – dato che entro poche settimane va presentato il ricorso. Diciamo ‘no’ alla geotermia a Castel Giorgio!”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui