Geotermico, alta tensione! Annuncio choc del manager della società: “Sindaci irresponsabili. Siamo minacciati. Chiediamo protezione ai prefetti”

Davvero, un'atmosfera preoccupante. Speriamo che il buonsenso e la saggezza prevalgano!

784
Incontro geotermia Castel Giorgio

In risposta al comunicato di Piero Bruni, presidente dell’Associazione Lago di Bolsena, nel pomeriggio di oggi Diego Righini – General Manager della ‘ITW LKW Geotermia Italia Spa’ – ha rilasciato una dichiarazione (in un video registrato) in cui afferma senza mezzi termini che si sente minacciato, sia lui che la società che rappresenta, come tutte le persone che in qualche modo vedono positivamente il contrastato progetto geotermico.

Il manager della ITW LKW annuncia che a settembre si recherà dal prefetto di Viterbo e da quello di Terni per richiedere protezione ai rappresentanti dello Stato, in quanto si sente minacciato insieme a tutte le persone e a tutte le imprese che hanno manifestato il loro sostegno alla realizzazione dell’ impianto. Già in apertura della conferenza di lunedì scorso Righini aveva insistito sul concetto dello stato di diritto. E aveva detto testualmente ad un agricoltore che si lamentava del progetto: “Lei può fare il suo lavoro in quanto lo stato di diritto in cui viviamo glielo consente. Così come lo stesso stato di diritto consente che vengano portate avanti le iniziative geotermiche approvate dal Consiglio dei Ministri.”

I PREFETTI VIGILERANNOA settembre incontreremo le prefetture, Prefettura di Viterbo e Prefettura Terni perché ci sentiamo minacciati dai rappresentanti istituzionali che non rispettano le leggi dello StatoLe #imprese vanno tutelate quando rispettano la legge, ogni attacco sconsiderato e vile all’imprese cancella posti di lavoro e investimenti sul territorio grazie a Confartigianato Imprese Viterbo e Confartigianato Imprese Terni per la solidarietà, insieme ad #Assocave Regione UmbriaUn ringraziamento particolare all’Arma dei Carabinieri per averci protetto fino ad ora sul territorio di Castel Giorgio dai possibili atti di violenza purtroppo istigati dai rappresentanti del Comune.Preghiamo le redazioni di darne notizia:Orvietosi.it – Il giornale dell'Orvietano orvietonews.it OrvietoLife Umbria24 Corriere dell'Umbria Corriere di Viterbo ONTUSCIA quotidiano della Tuscia Ontuscia Quotidiano On Line Tusciaweb ViterboNews 24 Etruria News La città news Gianluigi Basilietti News&Comunicazione La Mia Città News

Pubblicato da Associazione Geotermia zero emissioni Umbria Lazio su Mercoledì 7 agosto 2019

Se però Diego Righini dichiara ufficialmente la sua intenzione di andare a chiedere protezione ai prefetti della provincia di Terni e di Viterbo, vuol dire che percepisce una netta e pericolosa opposizione al progetto che sta portando avanti. Nel comunicato da lui diffuso c’è infatti anche un sentito ringraziamento all’Arma dei Carabinieri, che – verificando che il clima, in alcune zone interessate, non è dei migliori – ha vigilato sempre dove i suoi uomini sono stati chiamati, affinché la tensione non degenerasse in situazioni di violenza. Righini sottolinea anche che spesso “ci sono state comunicazioni di rappresentanti istituzionali, che hanno trasmesso concetti sbagliati”, incitando di fatto i cittadini alla reazione. Questo – prosegue il manager di ITW LKW – “non lo possiamo permettere a nessuno, e chi veste la fascia tricolore deve rispettare le leggi dello Stato”. Il dirigente aziendale conclude augurandosi che questa sua comunicazione faccia riflettere soprattutto i rappresentanti del territorio, che dovrebbero lavorare per il rispetto delle leggi. “Se poi non se la sentono – conclude – rassegnino le proprie dimissioni e lascino l’incarico a chi vuole rispettare la legge”. Davvero, un’ atmosfera preoccupante. Speriamo che il buonsenso e la saggezza prevalgano!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui