Giampieri (FdI): “Senza interventi urgenti il sistema economico rischia il collasso definitivo”

275

“I dati della CGIA di Mestre sulle conseguenze della crisi sono impietosi: da febbraio 2020 ad agosto 2021, hanno chiuso 302mila partite IVA ed i consumi delle famiglie, nel solo 2020, sono diminuiti di 130 miliardi di euro, facendo segnare quasi un -11% rispetto all’anno precedente”.

A dirlo è Massimo Giampieri, coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia.

“Un quadro che, purtroppo, conferma ciò che Fratelli d’Italia dichiarava fin dall’inizio della pandemia, in particolare sulla precarietà della tenuta del mondo delle partite IVA.

Commercianti, artigiani, ristoratori: interi settori messi in crisi dal Covid e dalle conseguenti chiusure imposte dal Governo. Per questo è necessario prevedere sostegni immediati ed interventi efficaci a supporto del lavoro autonomo che, in caso contrario, rischia l’inarrestabile tracollo.

Da tempo sosteniamo che la priorità sia mettere in sicurezza le nostre produzioni e garantire la continuità delle imprese. I mantra dell’ex premier Giuseppe Conte ‘Nessuno rimarrà indietro’, e ancor più dell’ex ministro dell’Economia Roberto Gualtieri ‘Nessuno perderà il posto lavoro” stanno mostrando, inevitabilmente, tutta la loro infondatezza: il sistema economico sta implodendo e non è più tempo di aspettare'”.

 

 

 

Massimo Giampieri
Coordinatore provinciale FdI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui