Giornata di sole? Facciamo come Rousseau! Camminare fa bene al corpo e all’anima

Il movimento e il camminare da soli all'aria aperta fa bene al corpo e all'anima. Fa pensare, riflettere e spinge il nostro cervello a mettere in atto una serie di operazioni molto complesse

414
Foto di EzIo Cardinali

Con il ritorno del sole, questa mattina, molti viterbesi sono andati a fare footing. Grazie all’aria pulita dei Cimini e della Palanzana, al traffico domenicale ridotto nel cuore di Viterbo, sulla strada che conduce alla Quercia, sulla Capretta, vicino al Camposcuola, tanti viterbesi approfittano delle ore mattutine per camminare all’aria aperta. Mentre scriveva i Discorsi, Jean-Jacques Rousseau era solito camminare da solo nel Bois de Boulogne dopo pranzo “meditando soggetti di opere” e, molto spesso, si immergeva nei suoi pensieri al punto da dimenticare di dover rincasare per la notte.

Nelle Confessioni lo stesso Rousseau scriveva: “Non ho mai tanto pensato, tanto vissuto quanto in quei viaggi che ho compiuto da solo e a piedi. La marcia ha qualcosa che anima e ravviva i miei pensieri: non riesco quasi a pensare quando resto fermo; bisogna che il mio corpo sia in moto perché vi trovi lo spirito”.

Foto di Ezio Cardinali

Il movimento e il camminare da soli all’aria aperta fa bene al corpo e all’anima. Fa pensare, riflettere e spinge il nostro cervello a mettere in atto una serie di operazioni molto complesse

Camminare può sembrare un’attività semplice, ma in realtà è un’attività di grande impatto, che coinvolge cuore e polmoni, consigliata a giovani e anziani; il filosofo francese lo aveva intuito e molti studi scientifici lo hanno confermato. Buona domenica di footing!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui