Giornate del Fai, Bagnoregio apre le porte ai suoi tesori nascosti

363
Civita-di-Bagnoregio

Bagnoregio protagonista delle Giornate FAI di Primavera. Il 15 e 16 maggio, dalle ore 10 alle ore 17, saranno visitabili la cattedrale dedicata ai santi Nicola, Donato e Bonaventura, sarà esposta una bibbia in pergamena del XIII secolo probabilmente appartenuta a San Bonaventura e si potranno inoltre visitare la cripta e la sacrestia e ammirare dipinti, arredi e altri tesori di arte sacra. Si potrà poi accedere all’adiacente palazzo del Vescovado, splendidamente affrescato. Per i soli tesserati FAI, in via eccezionale, si apriranno le porte della biblioteca dello scrittore Bonaventura Tecchi, di proprietà della famiglia, che racchiude la sua preziosa collezione, e sarà possibile entrare gratuitamente al borgo di Civita (sempre solo per i tesserati FAI).

“Per noi è un immenso onore aprire le porte al FAI e tramite questa importante realtà promuovere il  territorio a livello nazionale. Le Giornate di Primavera hanno un’eco mediatica formidabile e sono convinto aiuteranno a promuovere un turismo di qualità. Ringrazio la capo delegazione Fai di Viterbo Lorella Maneschi, per il lavoro portato avanti con scrupolo e sensibilità in questi mesi, la Diocesi di Viterbo e in particolare il nostro don Marco Petrella, per la disponibilità e per essere sempre al servizio del paese, la famiglia Tecchi, che ha voluto aprire le porte a un luogo molto importante come la biblioteca del nostro grande scrittore, e Casa Civita, che ha svolto il suo ruolo nell’iniziativa”. Così il sindaco di Bagnoregio Luca Profili.

“L’attenzione del FAI per Bagnoregio è un indicatore che stiamo lavorando bene per promuovere al meglio l’immagine e le qualità del territorio. Mi associo ai ringraziamenti già espressi dal sindaco Profili e auguro a tutti quelli che vorranno venire a trovarci di vivere una bella esperienza”. Le parole dell’amministratore unico di Casa Civita Francesco Bigiotti.

Per garantire un’esperienza piacevole e sicura a tutti, nel rispetto delle norme stabilite dal Governo, è necessario prenotare, con un contributo di 3 euro, la visita su https://faiprenotazioni.fondoambiente.it/evento/paese-di-civita-di-bagnoregio-38588, entro e non oltre la mezzanotte precedente la data prescelta: si potrà infatti selezionare il giorno e l’orario preferiti e si riceverà via e-mail la conferma di prenotazione con tutte le informazioni necessarie per la visita (che dovrà salvare sul cellulare o stampare e portare all’ingresso). Le prenotazioni sono aperte fino ad esaurimento posti.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui