Riceviamo e pubblichiamo

Gioventù Nazionale: “Vogliamo un’Europa dei Popoli, che vada oltre la sua dimensione finanziaria”

"30 anni dopo scendiamo in piazza- dichiarano i ragazzi di GN e AS- per ricordare la caduta del muro e lanciare la nostra sfida a questa Europa"

Questa mattina i militanti di Gioventù Nazionale e Azione Studentesca hanno ricordato la caduta del muro di Berlino con volantinaggi al Liceo Mariano Buratti e all’Istituto Tecnico Paolo Savi.

A seguire, i ragazzi si sono recati nel centro medioevale di Viterbo, dove tra chiese e palazzi storici sul ponte del duomo hanno dato via ad un sit-in con bandiere e striscione.

Tanti gli slogan lanciati e i ragazzi accorsi.

“30 anni dopo scendiamo in piazza- dichiarano i ragazzi di GN e AS- per ricordare la caduta del muro e lanciare la nostra sfida a questa Europa, schiava dei poteri forti e delle multinazionali. Vogliamo un’Europa dei Popoli, che vada oltre la sua dimensione finanziaria e la sua natura antidemocratica. Un’Europa di identità, appartenenza e tradizione in cui la gioventù possa abbattere, 30 anni dopo, anche il muro dell’indifferenza materialista e globalista”.

 

Gioventù Nazionale e Azione Studentesca Viterbo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui