Venerdì il Consiglio comunale civitonico ha approvato la mozione per introdurne il divieto di utilizzo nel prossimo regolamento comunale

Glifosate, dopo Nepi anche Civita Castellana vota il divieto all’unanimità

158
Il Comune di Civita Castellana

Glifosate in agricoltura, anche il Comune di Civita Castellana si oppone.

Dopo l’esempio di Nepi, venerdì il Consiglio comunale civitonico ha approvato all’unanimità l’introduzione del divieto di utilizzo nel prossimo regolamento comunale.

Una proposta, questa, partita dal gruppo di Rifondazione Comunista e “emendata poi ad un impegno da parte dell’amministrazione verso una modifica più stringente al regolamento comunale sui fitofarmaci”, come ha chiarito il capogruppo Yuri Cavalieri, aggiungendo anche che si tratta di una vittoria importante “su temi fondamentali per i cittadini ed il territorio”.

Soddisfazione per la decisione del Consiglio anche da parte del Biodistretto della Via Amerina, che si era schierato a sostegno dell’ordinanza del sindaco di Nepi sul divieto dei fitofarmaci in agricoltura. Sul sito web si legge quanto segue:

“Dopo la bocciatura del TAR del ricorso di Assofrutti, la mozione approvata all’unanimità  dal consiglio comunale di Civita che ha come punto fondamentale l’introduzione nel prossimo regolamento comunale di un articolo che affermi il divieto del glifosate è un altro passo avanti. E’ il sesto comune del Biodistretto che conferma il divieto di questo terribile erbicida per la natura e per l’uomo, e Civita è un comune di grande importanza economica, sociale e culturale dell’intero viterbese”.

“E’ un atto concreto di condivisione della scelta del comune di Nepi che con la sua ordinanza aveva vietato il glifosate e che proprio per questa ragione aveva dovuto subire la improvvida aggressione di Assofrutti. E’ una scelta che può valorizzare la qualità della nostra produzione agricola, è un altro passo avanti concreto e non retorico verso la transizione ecologica del nostro sistema”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui