GOIA-FENAPI, Cardenia: “Sherlock Holmes diceva che 3 indizi fanno una prova”

274

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO- “Viterbo, Sherlock Holmes diceva che 3 indizi fanno una prova”, afferma Vincenzo Cardenia, delegato GOIA-FENAPI al comune di Viterbo.

“Uno: il sindaco si reca ufficialmente all’inaugurazione del GLOBO. Due: il mercato tradizionale e storico che da sempre era situato al sacrario è stato delocalizzato senza motivazioni e in modo discriminatorio. Per finire, come 3º indizio, la farsa della fiera di Santa Rosa. Fanno una proposta che accettiamo e poi non se ne fa più nulla.

“Tre indizi importanti – prosegue – che provano l’increscioso accanimento dell’amministrazione viterbese nei confronti della microimpresa e in special modo degli ambulanti. Cosa avranno ancora in mente per continuare a distruggere un comparto che era il fiore all’occhiello dell’economia italiana? Intanto il sindaco di viterbo continua ad emanare comunicati stampa che somigliano più a un pianto greco Per giustificare la sua incapacità oppure, la sua malafede?”

“Cari colleghi – cocnlude – continuerò sempre a ripetere la frase che dice sempre il nostro presidente nazionale, “non accettate caramelle dagli sconosciuti.
P.S. Si vocifera che vogliono mettere le mani anche sul tradizionale mercatino natalizio, noi del GOIA-FENAPI siamo pronti a scatenare l’inferno”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui