Governo, dalla piattaforma Rousseau arriva il sì del M5s a sostegno di Draghi

L'esito, abbastanza prevedibile, ha visto il voto favorevole del 59,3% degli iscritti

218

Più della metà dei pentastellati che, ieri in otto ore, ha votato sulla piattaforma Rousseau si è espressa a favore.

Sì all’ingresso nel governo in composizione a cui sta lavorando il presidente incaricato Draghi.

Su poco più di 74mila votanti i favorevoli sono stati 44.177, il 59,3%.

Il reggente Vito Crimi nel commentare l’esito della votazione su Rousseau ha dichiarato “La democrazia del Movimento passa per il voto degli iscritti che è vincolante”.

Una frase che suona come un monito ai grillini che hanno manifestato malumori e mal di pancia.

E che su Rousseau in 30.360 hanno espresso la loro contrarietà.

Luigi Di Maio, dopo il voto che ha dato il via libera al sostegno a Draghi, ha parlato di “grande maturità, lealtà verso le istituzioni e senso di appartenenza al Paese” dimostrati dagli iscritti.

Ma il voto immortala anche la spaccatura sempre più profonda che sta facendo implodere i 5 stelle.

Se sulla piattaforma ha vinto il sì, resta però l’incognita di come si esprimeranno alcuni parlamentari del Movimento – fortemente critici – quando si arriverà a votare la fiducia sul governo targato Draghi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui