Grande, grande, grande: auguri a Mina!

La sua voce unica, calda, ampia, con una grande estensione e dal timbro personale, ha incantato generazioni di italiani

224

La “tigre di Cremona”, mito della musica italiana, oggi, 25 marzo, compie 80 anni.

Con grande piacere, La mia città news festeggia a distanza Anna Maria Mazzini, conosciuta da sempre, semplicemente, come MINA.

La sua voce unica, calda, ampia, con una grande estensione e dal timbro personale, ha incantato generazioni di italiani, dai tempi dei programmi degli anni 60 , trasmessi sulla Rai.

Con la sua personalità esplosiva, il suo fascino e la sua voce, Mina è stata una vera protagonista della musica italiana, amatissima da tutti.

Innumerevoli le hit che hanno costellato la sua lunga carriera, da “Amor mio” a “Le mille bolle blu”, dall’intramontabile “Grande, grande, grande” ad “Acqua e sale”, Mina si è sempre distinta anche per le doti interpretative, oltre che canore, che l’hanno portata ad affrontare con successo generi musicali spesso lontani tra loro.

Storici i duetti con Lucio Battisti, con Adriano Celentano, le battute scambiate con Alberto Sordi e Corrado.

Durante la sua carriera, iniziata alla fine degli anni cinquanta, Mina ha interpretato più di 1.500 brani, tutti conosciutissimi, ricevendo premi e riconoscimenti ovunque, con due partecipazioni al Festival di Sanremo, tre alla Mostra internazionale di musica leggera, una Targa Tenco e l’assegnazione dell’onorificenza di Grande Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana.

Molto interessante anche la vita privata, fra relazioni e matrimoni.

Nell’estate del 1962, la brava e bella Mina conobbe Corrado Pani, attore di teatro di grande talento, con esperienze anche nel cinema, voce nota del doppiaggio e della radio, sposato dal 1959 con l’attrice Renata Monteduro; i due erano separati di fatto da diverso tempo quando egli iniziò la relazione con Mina, che ben presto, diventò di pubblico dominio.

Il 18 aprile 1963, a Milano, nacque il suo primo figlio, Massimiliano, chiamato affettuosamente “Paciughino”, ma in seguito la sua storia con Corrado entrò in crisi.

Mina ebbe quindi una nuova relazione con il compositore Augusto Martelli, per diversi anni. Nel 1965 il fratello della cantante, Alfredo, morì in un incidente stradale a soli ventidue anni.
Le nozze con Virgilio Crocco arrivarono il 25 febbraio 1970, a Trevignano Romano, sul lago di Bracciano, ma gli impegni professionali divisero subito gli sposi.

L’11 novembre 1971, sempre a Milano, Mina diede alla luce la sua secondogenita Benedetta.

Dopo la nascita della figlia iniziò a frequentare Alfredo Cerruti, discografico napoletano. Sul finire degli anni settanta incontrò un amico di vecchia data, Eugenio Quaini, cardiochirurgo cremonese di diversi anni più giovane; con lui iniziò una nuova e lunga relazione.

Nel frattempo la cantante aveva acquisito nel 1989 la cittadinanza svizzera, pur mantenendo quella italiana e il 10 gennaio 2006 lei e Quaini si sposarono.

In seguito al matrimonio rimase a vivere a Lugano.

Ora non si fa più vedere in pubblico, ma sappiamo che è nonna di Axel ed Edoardo e bisnonna di Alma, primogenita di Axel.

Auguri, dunque, Mina. Sei grande, grande, grande, ma non certo di età.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui