Attività fisica nelle piazze per la vivace iniziativa 'Passeggiata in musica', organizzata dalla candidata sindaco del Patto civico

Grande vitalità in centro a Viterbo, Frontini: “Per coniugare la riqualificazione con il benessere”

143

Una allegra, gioiosa e partecipata brigata ha percorso le vie del centro a Viterbo vivacizzando un tranquillo sabato pomeriggio con l’iniziativa ‘Passeggiata in musica’, organizzata da Chiara Frontini.

La candidata sindaco del Patto civico spiega così le motivazioni della manifestazione.

“Una passeggiata in musica perché vogliamo coniugare con questo evento due priorità del nostro governo: la vitalità del centro storico e il benessere. Quindi camminare, fare sport all’aria aperta che sono due aspetti molto importanti della nostra visione di città. E farlo all’interno del centro storico significa riqualificare tutto quello che di bello ha la città da offrire e dare la sensazione che Viterbo può ripartire se le persone frequentano il centro e farlo facendo attività fisica è un modo sicuramente innovativo. Un modo che soprattutto dopo il lockdown ha preso molto piede e che la futura amministrazione dovrà essere in grado di sostenere”.

Un numeroso gruppo di persone di tutte le età, con cuffie in testa e maglietta logata, ha ballato e fatto attività fisica nelle piazze del centro esplodendo spesso in un corale ‘E’ Ora’. Il claim che contraddistingue la campagna elettorale della Frontini.

Partita da piazza San Sisto, la passeggiata ha fatto tappa nelle piazze dove il gruppo ha danzato e si è prodotto in sessioni di aerobica. A cui ha partecipato, divertendosi, la candidata sindaco.

Le tappe sono state effettuate in piazza Fontana grande, piazza delle Erbe, piazza della Repubblica per poi concludere la passeggiata davanti a Casa Viterbo, sede del comitato elettorale in piazza delle Erbe.

“In ognuna delle fermate abbiamo raccontato una parte del nostro programma di governo per la città. Ovviamente sempre concentrandoci sugli aspetti afferenti alla passeggiata. Abbiamo parlato di centro storico, di lavoro che è il cuore del nostro programma di governo e di turismo. Spiegando come tutto questo si può realizzare, perché noi – conclude Chiara Frontini – pensiamo di essere quelli in grado di mantenere gli impegni che ci siamo presi quando tutti gli altri hanno fallito”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui