Riceviamo e pubblichiamo

I migliori atleti del Panathlon Club viterbese, i nomi dei premiati

I migliori atleti del Panathlon Club viterbese, i nomi dei premiati

181
E’ tradizione di ogni Panathlon Club del mondo premiare ogni anno gli atleti e dirigenti particolarmente distinti sul territorio di competenza di ogni Club.
Il Panathlon Club di Viterbo ha rinnovato l’impegno in occasione della “Serata degli auguri” celebrata giovedi 19 dicembre 2019 presso il noto ristorante “Nando al Pallone” di Vitorchiano.
Era presente S.E. il Vescovo di Viterbo Mons. Lino Fumagalli, praticante sportivo nel basket nei suoi anni giovanili, il sindaco della Città di Viterbo prof.Giovanni Arena il governatore Panathlon dell’Area Lazio dr. Massimo Zichi.
Dopo l’ascolto dell’Inno nazionale italiano, della Comunità Europea e del Comitato Internazionale Olimpico, l’allocuzione di Mons.Fumagalli ha riferito i valori dello sport come antidoto al nichilismo che spesso ha contagiato i giovani e i meno giovani, ricordando come la pratica sportiva, quindi il valore del fisico umano, dono di Dio, va preservato nell’arco intero della vita terrena.
Si è passato poi alla consegna dei riconoscimenti agli atleti della Tuscia che nel corso dell’anno si sono distinti nelle loro specialità.
Ha ottenuto il Premio Panathlon 2019 la campionessa Europea Youth di Boxe femminile la sig.na Melissa Gemini. Un riconoscimento anche per uno sport emergente che favorisce la parità di genere. Le ha consegnato il premio consistente in una riproduzione dorata del simbolo della Città di Viterbo: Leone con palma il presidente del Club dr. Angelo Landi.
Il premio “Dirigente dell’anno” non poteva che essere assegnato al Delegato CONI Ugo Baldi, che nel territorio ha lavorato per l’incremento dell’attività sportiva in particolare per gli over 60. Ha consegnato il premio il gov.Panathlon Area Lazio Dr. Massimo Zichi.
Non poteva mancare un Menzione speciale ad un arbitro di calcio, categoria spesso di recente di fatti sconcentarti di cronaca. A Matteo Centi arbitro di calcio promozione la targa ed un diploma consegnati dal presidente della Sezione Arbitri di Viterbo Luigi Gasbarri.
Menzione anche a Simone Bertini, medaglia d’argento ai campionati europei di Muay Thay, a Matteo Plantera medaglia di bronzo cat. 15/16 anni di Jivu-Kumite che ha ricevuto il premio dal noto dirigente sportivo Mds Alessandro Pica.
Ultimo, ma certo, no prostremo, il riconoscimento per Pietro Filippini, campione mondiale di Volo a Vela acrobatico ed artistico, nonché da sempre campione italiano assoluto. Pietro Filippini è un’icona sportiva. Nato come atleta di atletica leggera, dopo un infortunio che dette fine ad una carriere promettente, è passato da quasi cinquant’anni al volo. La sua tecnica, chiamata “scuola italiana di acrobazia” è seguita in tutto il mondo. Il suo sport, il Volo a Vela in aliante è uno sport silenzioso, purtroppo poco seguito dai media. Merita attenzione, perché i suoi praticanti, hanno successi internazionali.
Lo ha premiato il V.Gov.di Area Avv. Marini Balestra che ne fu allievo.
Come tradizione dei clubs Panathlon, la serata delle premiazioni è anche di presentazione nuovi soci. E’ quindi entrato nel Panathlon Club di Viterbo per la categoria nuoto, il dr. Fausto Natali che può vantare successi giovanili nella specialità.
Un brindisi alla fine della Conviviale cui hanno partecipato i presidenti dei Panathlon Club del Lazio, precisamente: l’ing. Martone per il club di Latina, il prof.Cantarini per il club di Roma ed il past governor di Area dr. Marrocco per quello di Agro-Romano, ha dato termine alla partecipata serata panatletica.
L’addetto Stampa
ASMB

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui