I Misteri di Santa Cristina, la vita della martire trasposta in pittura a Bolsena

I misteri di Santa Cristina rimettono in scena le gesta della martire, morta a soli 11 - 12 anni

797
bolsena rocca e castello
Il castello e il borgo storico di Bolsena. Foto di Diego Galli

Si celebra il 24 luglio a Bolsena la festa di Santa Cristina, esempio di fede e devozione cristiana.
I misteri di Santa Cristina rimettono in scena le gesta della martire, morta a soli 11 – 12 anni: circa dieci quadri, allestiti in palchi del centro storico di Bolsena, ricordano i martìri subiti dalla giovane Santa. I quadri sono realistici e toccanti, come la scena delle aspidi vive che vengono avvicinate al volto della Santa.
Il grazioso borgo, affacciato sulle rive dell’omonimo lago, si anima, per l’occasione di gente e di turisti.

È una festa tradizionale, antica di secoli, molto sentita dai bolsenesi che indossano, in questa occasione, costumi dell’epoca romana.

Il programma dei festeggiamenti è molto articolato ed è consultabile sul sito ufficiale della manifestazione. È iniziato ieri sera, 23 luglio 2019, con la celebrazione dell’Eucaristia sulla tomba della Santa, nella grotta addobbata di fiori, il trasporto dell’immagine della Santa dalla Basilica di Santa Cristina alla chiesa del Santissimo Salvatore: lungo il tragitto della processione, la rappresentazione dei Misteri. Questa mattina, alle 10, la processione procederà in senso contrario e la Santa tornerà nella Basilica: ci sarà anche oggi la rappresentazione dei Misteri. La festa terminerà la sera del 24 luglio con un grandioso spettacolo pirotecnico sul lago. Suggestivi i riflessi di luce che si creano sull’acqua. L’ingresso è gratuito.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui