I play-off della Viterbese stanno per partire, sarà l’Arezzo l’avversario designato dal sorteggio

La fase play-off della Serie C è entrata nel vivo. Sono rimaste tredici squadre a contendersi i due posti disponibili per la Serie B

407
viterbese-play-off

La fase play-off della Serie C è entrata nel vivo. Sono rimaste tredici squadre a contendersi i due posti disponibili per la Serie B. Tra queste anche la Viterbese che, grazie alla vittoria della Coppa Italia, è giunta direttamente alla prima fase nazionale. Nel primo turno si sono affrontate le squadre dello stesso girone, quinta contro decima, sesta contro nona e settima contro ottava. Nel secondo si sono aggiunte le quarte, ossia Catania, Arezzo e Feralpi Salò, le quali hanno incontrato la peggio classificata dei rispettivi gironi tra le vincenti del turno precedente. Tutti e due i turni, quindi, prevedevano partite tra squadre dello stesso girone, con la regola che la formazione ospite doveva necessariamente vincere nei 90’ per passare il turno.

Fattore casa che è stato nettamente decisivo, tanto che solo il Novara nel primo turno e la Carrarese nel secondo sono riuscite a passare giocando in trasferta. Finiti i due turni della prima fase, ora è il momento della fase nazionale. Catania, Arezzo, Carrarese, Feralpi Salò, Potenza e Monza sono le qualificate. A queste si aggiungono le terze classificate e la vincente della Coppa Italia, quindi Pisa, Imolese, Catanzaro e Viterbese. Nel sorteggio di questa mattina queste ultime sono anche le teste di serie, insieme alla miglior classificata delle altre sei, il Catania.

Sorteggio che si è svolto nella sede della Lega Pro a Firenze e che ha decretato gli accoppiamenti. Per la Viterbese di Rigoli ci sarà l’Arezzo. Potenza-Catania derby del Sud, poi Feralpi Salò-Catanzaro, Carrarese-Pisa e Monza-Imolese. A differenza dei turni precedenti, questo prevede gare di andata e ritorno. Tutte le partite di andata si giocheranno domenica 19 maggio, ritorno mercoledì 22 in casa delle teste di serie.

Difficile dire se sia stato un sorteggio positivo o negativo per i gialloblù. La sensazione è che la squadra di Rigoli poteva giocarsela con tutte le possibili avversarie. Lo ha dimostrato in stagione battendo compagini come Trapani, Catania e lo stesso Monza, nella finale di Coppa. La certezza è che l’Arezzo sarà comunque un ostacolo duro. Gli amaranto di Del Canto sono arrivati quarti nel girone A, per poi superare, anche se a fatica, il Novara con il 2-2 interno nell’ultimo turno. Una stagione positiva, quindi, dopo i problemi societari dello scorso anno. A testimonianza di questo, la squadra toscana non perde in casa da sedici mesi. Per questo motivo, allora, è un bene che il ritorno si giochi al “Rocchi”. Un’altra buona notizia rappresenta la regola per cui in parità di reti tra andata e ritorno sono i gialloblù a passare.

La Viterbese si sta allenando da domenica dopo la vittoria della Coppa Italia, consapevole che con la concentrazione giusta e la voglia di lottare vista proprio in quell’occasione può dire la sua in questi play-off.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui