IL BELLO E IL BRUTTO DELLA SETTIMANA

60

Prosegue l’appuntamento con la rubrica de La Mia Città News. Una sorta di diario settimanale per narrare i fatti e gli accadimenti più significativi a livello locale ma non solo.

Una narrazione forse opportuna in tempi in cui le notizie corrono veloci e la memoria tende a rimpiazzarle nel volgere di poche ore

 

 

 

Domenica 25 aprile

Festa della Liberazione: Celebrazioni sobrie, in versione minimal anche quest’anno a Viterbo, causa Covid. Nessun discorso. Per il 76esimo anniversario della Liberazione il prefetto Giovanni Bruno, il presidente della Provincia Pietro Nocchi, il sindaco Giovanni Arena e il presidente Anpi Enrico Mezzetti hanno deposto corone d’alloro al Sacrario in piazza dei Caduti e in altri luoghi simbolo.

Bollettino Asl: Oggi nella Tuscia si registrano complessivamente 47 nuovi casi positivi, tra cui 7 a Caprarola, 7 a Piansano, 7 a Viterbo.

Omicidio missionaria laica: Nadia De Munari, originaria del Vicentino, è stata uccisa nella località costiera di Chimbote, in Perù, a colpi di machete mentre dormiva. La Farnesina, in contatto con le autorità locali, segue il caso del brutale assassinio.

Indonesia: Ritrovato, al largo di Bali, il relitto del sottomarino scomparso mercoledì scorso. Tutti morti i 53 marinai a bordo.

 

 

 

Lunedì 26 aprile

Lazio in giallo: La regione oggi dall’arancione torna a una cromia meno stringente in termini di limitazioni. Anche se la Tuscia, sulla base dei dati della curva pandemica, avrebbe meritato di restare in fascia gialla anche nelle ultime settimane.

Bollettino Asl: Inizio settimana come di prassi, per via del minor numero di tamponi eseguiti nel fine settimana, contrassegnato dalla flessione dei casi positivi. Oggi 25 nella Tuscia, di cui 7 nel capoluogo.

Usurai in manette: Interessi del 250%. Era il tasso applicato al prestito richiesto da due imprenditori del settore ittico del Viterbese. Cinque le persone arrestate, quattro italiani e un albanese, per i reati di usura e tentata estorsione dai carabinieri di Viterbo.

Talete: Via libera dei sindaci soci della Spa idrica all’amministratore unico per individuare tutti i possibili percorsi per rimpinguare le asfittiche casse della società, tra cui l’eventuale ingresso di un socio privato. E contro la privatizzazione hanno manifestato, in contemporanea con l’assemblea di Talete, i comitati per l’acqua pubblica.

Rifiuti: Flash mob di protesta in piazza del Comune a Viterbo contro le 21mila tonnellate di immondizia che dal primo aprile, e fino al 30 giugno, la Regione scarica a suon di ordinanze nel sito cittadino.

India: Mobilitazione della comunità internazionale per aiutare il Paese travolto da un’impennata del Covid, legata a una variante particolarmente contagiosa, che fa registrare anche 350mila casi al giorno.

Gran Bretagna: Riparte il turismo interno, con possibilità di spostamenti tra gli stati dell’impero di Albione.

 

 

Martedì 27 aprile

Torre di Chia: La famosa torre, ultima residenza di Pier Paolo Pasolini, situata in un paesino del Viterbese, venduta a privati. Nel totale disinteresse della Regione Lazio, più volte sollecitata ad acquistare il bene da tempo sul mercato, che ha rinunciato al diritto di prelazione.

Arsenico nella Tuscia: Saranno rifinanziati i dearsenificatori esistenti. Almeno stando alle dichiarazioni dell’assessora regionale Lombardi. Dal 2018 gli alti costi di gestione degli impianti – 9 milioni di euro l’anno – dalla Regione sono passati a totale carico di Talete, o meglio delle tasche dei cittadini tramite salatissime bollette.

Bollettino Asl: In risalita oggi, rispetto a ieri, i contagi nel Viterbese, complessivamente 46, tra cui i 10 nella città dei Papi.

 

 

Mercoledì 28 aprile

Bollettino Asl: Brusca impennata di contagi nella Tuscia che oggi salgono a quota 75, tra cui i 13 di Piansano e i 19 di Viterbo.

Focolaio a Piansano: 13 casi in un giorno, di cui 4 riguardano minorenni, in un paesino di nemmeno 2000 anime. In poco tempo da 4 positivi si è passati agli attuali 32, sedici dei quali sono minori in maggior parte in età da scuola di infanzia. Cinque le classi in quarantena.

Brigate Rosse: La Francia, dopo oltre 40 anni, accoglie la richiesta dell’Italia e arresta sette ex terroristi riparati Oltralpe grazie al paracadute offerto dalla dottrina Mitterrand sui reati a connotazione politica. In tre sono riusciti a sfuggire alla cattura.

 

 

Giovedì 29 aprile

Bollettino Asl: Dimezzati i nuovi casi positivi. Nel territorio viterbese oggi sono complessivamente 38, di cui 5 nel capoluogo, 5 a Montalto di Castro e 3 a Piansano.

Arsenico nell’acqua: 2000 euro ciascuno. E’ il risarcimento per danno da arsenico nell’acqua che il Codacons punta a fare ottenere, con l’azione collettiva a cui si può aderire da oggi, ai cittadini di 8 Comuni della Tuscia.

Stop aerei da India e Bangladesh: La variante indiana, altamente contagiosa, è la nuova mutazione del Covid che preoccupa anche l’Italia. Bloccati gli arrivi dei voli da India e Bangladesh. All’aeroporto di Fiumicino, sull’ultimo aereo proveniente da Delhi, riscontrati 23 positivi.

Terroristi rossi: Uno dei tre ex brigatisti sfuggiti ieri alla cattura si è costituito alla polizia francese, deve scontare 16 anni per omicidio in Italia.

USA: Una stretta efficace sulle armi. Il presidente americano Joe Biden chiede al Congresso di intervenire una volta per tutte sulla facilità per chiunque di acquistare anche fucili d’assalto negli Stati a stelle e strisce.

 

 

Venerdì 30 aprile

Discarica Viterbo: L’ampliamento dell’invaso di Monterazzano, autorizzato dalla Regione un anno e mezzo prima delle necessarie analisi per valutare la presenza di sostanze fortemente inquinanti anche per le falde acquifere, il 25 maggio sarà oggetto di esame da parte del Tar, a cui ha presentato ricorso il comune di Viterbo. Si tratta dello stesso sito in cui la Regione, dal primo aprile e fino al 30 giugno, ha ordinato di scaricare 21mila tonnellate di rifiuti provenienti da tutto il Lazio.

Viterbo-Costa Rica: Incontro a Palazzo dei Priori tra il sindaco Arena e l’ambasciatore del Costa Rica in Italia Ronald Flores Vega per un progetto culturale da realizzare a Viterbo. Iniziativa promossa dall’artista Francisco Còrdoba, in occasione del bicentenario dell’indipendenza dei paesi del Centroamerica, che ricorre il 15 settembre 2021.

Bollettino Asl: In leggera risalita rispetto a ieri il numero dei contagi, oggi 42 di cui 13 a Viterbo e 8 a Piansano.

Traguardo vaccinazioni: L’Italia raggiunge l’ambito obiettivo delle 500mila inoculazioni al giorno, fortemente voluto dal generale Figliuolo, commissario straordinario per il Covid. Il Lazio, dopo la Lombardia, è la regione con il più alto numero di somministrazioni effettuate.

Zona rossa Latina: Riscontrati 87 positivi alla variante indiana del virus tra la comunità Sikh di Bella Farnia, frazione di Sabaudia. Scatta la fascia più restrittiva.

Sri Lanka: Dopo i voli da India e Bangladesh stop anche a quelli provenienti anche da questo Paese del continente asiatico.

Francia: Rischio prescrizione per i reati commessi dagli ex brigatisti nel nostro Paese, a causa delle lunghe procedure per l’estradizione. Intanto i terroristi sono di nuovo a piede libero, in libertà vigilata.

Tragedia Israele: Il pellegrinaggio per una festa religiosa degli ebrei ortodossi sul monte Meron finisce in tragedia. Nella calca muoiono 45 persone, 150 i feriti.

 

 

Sabato 1 maggio

Viterbo in fiore: Anche per questo 2021, causa Covid, niente appuntamento con la tradizionale manifestazione floreale che, in questi giorni, avrebbe abbellito vie e piazze del suggestivo quartiere medievale di S. Pellegrino. La città deve rinunciare a un altro evento di grande richiamo per i turisti.

Bollettino Asl: In ulteriore risalita i positivi nella Tuscia, oggi a quota 51. In leggera decrescita a Viterbo, passata dai 13 di ieri agli 11 odierni.

Primo maggio a Viterbo: “Non è festa senza lavoro”, lo slogan di Fratelli d’Italia per il sit-in tenuto in piazza delle Erbe. Luogo del centro scelto perché simbolo, purtroppo, della chiusura di diverse attività. Presente il deputato viterbese Mauro Rotelli.

Festa dei lavoratori: Appuntamento a Roma per il concertone nel pomeriggio mentre in mattinata è giornata di mobilitazione per i sindacati che celebrano questo primo maggio in luoghi simbolo del lavoro. La Cgil alle acciaierie di Terni, la Cisl all’Ospedale dei Castelli a Fontana di Papa, in provincia di Roma, e la Uil presso il sito Amazon di Passo Corese, in provincia di Rieti. L’Ugl invece è in piazza a Milano.

India: Fuori controllo la situazione dei contagi che fa registrare un triste record mondiale. Impressionante il numero dei casi positivi, 400mila in un giorno.

 

 

Appuntamento alla prossima settimana con l’auspicio che le buone notizie quantomeno pareggino il conto con quelle meno positive.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui