IL BELLO E IL BRUTTO DELLA SETTIMANA

84

Prosegue l’appuntamento con la rubrica de La Mia Città News. Una sorta di diario settimanale per narrare i fatti e gli accadimenti più significativi a livello locale ma non solo.

Una narrazione forse opportuna in tempi in cui le notizie corrono veloci e la memoria tende a rimpiazzarle nel volgere di poche ore

Domenica 17 luglio –

Lega, si cambia: Andrea Micci è il nuovo coordinatore provinciale del Carroccio viterbese. Prende il posto di Stefano Evangelista. Vice Fabio Bartolacci, sindaco di Tuscania. Elisa Cepparotti diventa coordinatore comunale.

Crisi Governo: Nel M5s si ragiona su un possibile accordo esterno al governo Draghi. Sarebbero una trentina i parlamentari grillini orientati in tal senso. Atletica 2022: Marcell Jacobs fuori dai Mondiali. Costretto al ritiro dalla semifinale dei 100m per contrattura all’adduttore.

Lunedì 18 luglio –

Notte bianca: Il sindaco Chiara Frontini incontra per la seconda volta i commercianti da Schenardi per illustrare ‘Viterbo bella di sera’, che si terrà il 30 luglio.

Crisi Governo: Pressing su Draghi perché resti premier anche da parte di mille sindaci, tramite una raccolta firme. Intanto con una visita lampo in Algeria, il premier chiude importanti accordi commerciali in particolare sul gas.

Guerra Ucraina: Proseguono incessanti i bombardamenti nel Donbass. Il presidente ucraino Zelensky licenzia la Procuratrice generale e il capo del Servizio segreto interno. Sono 651 gli epurati ucraini che ora collaborerebbero con i russi.

Martedì 19 luglio –

Consiglio comunale: La seduta, dedicata alla formazione delle commissioni consiliari permanenti, si apre con un minuto di silenzio per commemorare il trentennale dell’attentato mafioso in via D’Amelio in cui persero la vita il giudice Borsellino e la sua scorta.

Fiaccolata FdI: La sindaca Frontini, insieme ad altri primi cittadini della Tuscia, partecipa alla fiaccolata statica organizzata da Fratelli d’Italia, davanti al murales che raffigura Falcone e Borsellino.

Crisi Governo: Salgono a 2000 i sindaci in pressing affinché Draghi resti alla guida del governo. All’appello si aggiungono presidi di università e manifestazioni di cittadini.

Guerra Ucraina: Continua la pioggia di missili su Odessa. Bersaglio delle bombe russe le attività industriali e agricole ucraine. Intanto in Turchia proseguono gli incontri per sbloccare l’esportazione del grano ucraino.

Mercoledì 20 luglio –

Open Day anagrafe: Aperture straordinarie sabato e domenica per quattro weekend, due a luglio e due a settembre, degli uffici comunali di via Garbini, a Viterbo, per il rinnovo dei documenti.

Crisi Governo: 95 sì e 38 no per la fiducia a Draghi. Oltre al M5S non votano Fi e Lega. Il Carroccio chiedeva al premier una nuova maggioranza senza i grillini. Draghi non si presta ai giochini politici e reitera le dimissioni. Si va verso le elezioni anticipate.

Emergenza Gas: La presidente della commissione von der Leyen propone ai Paesi membri la riduzione del 15% del consumo di gas. Sblocco cereali: Il presidente russo Putin e il suo omologo turco Erdogan si incontrano a Teheran, in Iran, per cercare un accordo sull’esportazione di tonnellate di grano ferme nei porti ucraini sul Mar Nero.

Giovedì 21 luglio –

Santa Rosa: Dopo il sopralluogo con il Sodalizio dei facchini per allungare il percorso del Trasporto su via Marconi, il comune di Viterbo stanzia 50mila euro per la sistemazione d’urgenza del manto stradale.

Crisi Governo: Cala il sipario sul governo Draghi, dopo un anno e mezzo. Il premier sale al Quirinale e reitera le dimissioni sue e del governo da lui guidato al presidente della Repubblica Mattarella. Resta in carica per il disbrigo degli affari correnti.

Il Capo dello Stato scioglie le Camere, si vota il 25 settembre.

Gas Europa: Riprende il flusso di gas russo verso gli Stati europei. Riattivato il gasdotto Nord Stream dopo il fermo di una decina di giorni per manutenzione.

Venerdì 22 luglio –

Caldo africano: Bollino rosso, allerta 3, per Viterbo tra le 16 città più bollenti d’Italia. Temperature torride previste anche domani e domenica.

Viterbo Santa Rosa: Inizia il montaggio del ponteggio che ospiterà a San Sisto la Macchina di S. Rosa sino alla sera del 3 settembre.

Covid Lazio Viterbo: Contagi in frenata rispetto alla scorsa settimana. 6.108 i nuovi casi positivi nella nostra regione. A Viterbo accertati 251 contagi.

Governo: Il premier Draghi dimissionario presiede il Consiglio dei ministri per il disbrigo degli affari correnti.

India: La 64enne Droupadi Murmu è il nuovo presidente, prima donna di origine tribale. La carica però è pressoché rappresentativa, tutti i poteri di fatto sono in mano al premier.

Grano e gas: Intesa vicina tra Ucraina e Russia per sbloccare i cereali ucraini, fermi in tre porti sotto il controllo di Kiev. La ripartenza di Nord Stream al 40% porta a un calo dei prezzi del gas in Europa. Intanto, secondo l’intelligence britannica, si è dimezzata la capacità di spionaggio russa.

Sabato 23 luglio –

Open Day Anagrafe: Primo giorno di apertura straordinaria degli uffici Anagrafe di Viterbo per smaltire le prenotazioni per il rinnovo delle carte d’identità. Domani si bissa.

Comune Viterbo: Dal 30 giugno la nuova giunta percepirà complessivamente 33mila euro al mese. A parte Sgarbi, che presta la sua opera gratuitamente, le indennità del vicesindaco Antoniozzi e dell’assessore Franco saranno dimezzate in quanto titolari di contratto da lavoratore dipendente.

Covid Lazio Viterbo: Oggi nella regione si registrano 6.365 nuovi casi di positività. A Viterbo i contagi odierni sono 216.

Politiche: Il leader di Forza Italia Berlusconi si candida al Senato con un programma che prevede di alzare a mille euro le pensioni minime.

Caldo africano: Bollino rosso per le alte temperature in molte città italiane, tra cui Viterbo. Disagi al Nord nei trasporti su rotaie, binari a rischio deformazione per il caldo torrido.

Sblocco grano: Firmato in Turchia l’accordo, valido tre mesi, tra Russia e Ucraina per l’esportazione di 25 milioni di grano ucraino. Qualcuno lo legge come un buon segnale per la pace ma Mosca continua a bombardare Odessa.

Mondiali di scherma: L’Italia del fioretto femminile a squadre torna, dopo 4 anni, sul tetto del mondo con l’oro in Egitto. Argento per gli uomini della spada.

Appuntamento alla prossima settimana con l’auspicio che le buone notizie possano quantomeno pareggiare il conto con quelle meno positive.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui