Verrà realizzato al suo interno un museo con i reperti archeologici recuperati negli ultimi anni, un giardino pubblico e un auditorium. Il sindaco Romoli: “E’ una giornata importante per Bassano in Teverina”

Il Comune di Bassano in Teverina acquista un vasto complesso nel borgo antico, destinato alla valorizzazione del patrimonio archeologico

223

Continua il lavoro di valorizzazione del patrimonio storico e culturale che l’amministrazione comunale di Bassano in Teverina, guidata dal sindaco Alessandro Romoli, sta portando avanti come obiettivo primario del proprio mandato. E nella giornata di oggi è stata fatto un passo in più in questa direzione. L’amministrazione comunale ha infatti sottoscritto l’atto notarile di passaggio di un bene immobile sito in piazza Nazario Sauro, nel centro storico del paese, da destinare ad attività di tutela e valorizzazione del patrimonio archeologico locale.

Si tratta di un grande traguardo dell’amministrazione comunale, che al prezzo conveniente di 270mila euro, vista la grandezza del complesso, è riuscita così a entrare in possesso di un immobile molto ampio costruito negli anni 50 del secolo scorso e dotato di due piani ad uso abitativo, due seminterrati, tre magazzini, una cantina ricavata da una grotta e un terreno esterno con giardino e area boschiva di circa 2mila metri quadrati. Il tutto, all’ingresso del borgo antico del paese e a pochissimi metri di distanza dalla Chiesa dei Lumi del XII secolo e dalla famosa Torre dell’Orologio di età romanica.

È intenzione dell’amministrazione bassanese quella di realizzare in questo complesso un museo che preservi ed esponga i reperti archeologici, che vanno dall’età del bronzo fino a quella medievale, recuperati durante gli scavi fatti in località Pietramara grazie alla preziosa collaborazione tra il Gruppo archeologico bassanese e l’Università della Tuscia di Viterbo. Non solo. L’acquisto dell’immobile consente all’amministrazione di realizzare anche un giardino pubblico che colleghi la parte alta a quella bassa del borgo medievale e un auditorium per ospitare le stagioni culturali.

L’intera operazione consentirà una più generale valorizzazione dell’intero paese, a beneficio degli abitanti e dei turisti, in aumento da quando il centro storico di Bassano in Teverina, lo scorso anno, è stato inserito nella lista dei borghi più belli d’Italia.

“È una giornata importante per Bassano in Teverina – ha commentato il sindaco Romoli -. La valorizzazione del patrimonio archeologico e territoriale è da sempre uno dei princìpi che guida l’azione dell’amministrazione comunale. Il nostro obiettivo è quello di far crescere il paese per chi ci vive, ma anche farlo conoscere a quanti decidono di visitarlo”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui