L'intervento di Barelli (Viterbo fa sul serio)

“Il Comune non ha un piano di adattamento ai cambiamenti climatici e rinuncia a 576 mila euro”

100

“Abbiamo sempre detto, in questa campagna elettorale, che l’incompetenza è un costo per i cittadini i quali si trovano ad avere servizi peggiori e pagati in modo eccessivo con la fiscalità collettiva.

La dimostrazione concreta si è percepita nel corso dell’incontro con il noto climatologo Prof. Vincenzo Ferrara, all’interno del ciclo di eventi “la competenza al centro” organizzata da Viterbo sul Serio – VivaViterbo (area azione di Carlo Calenda), che supporta il candidato Sindaco Alessandra Troncarelli.

Nel corso dell’incontro, presso il Gran Caffè Schenardi messo generosamente a disposizione della collettività dagli attuali proprietari, il Prof. Vincenzo Ferrara, intervistato da Claudio Margottini, ha riferito che, nonostante il clima possa sembrare un argomento da puri scienziati, in realtà impatta sulla vita e sulle tasche dei cittadini anche di Viterbo quando, come nel caso del Decreto 117 del 2021 (https://www.mite.gov.it/pagina/adattamento-climatico) vennero assegnati 79 Milioni di Euro da parte del Ministero della Transizione Ecologica per la realizzazione di azioni di adattamento ai cambiamenti climatici nei comuni italiani, con popolazione superiore ai 60.000 abitanti. Il bando non era competitivo ma assegnava risorse certe a ciascun comune, previa compilazione di una scheda progettuale contenente anche l’indicazione della eventuale presenza di un Piano Comunale di Adattamento ai Cambiamenti Climatici.

Si potevano presentare progetti in molti settori tra cui:

interventi green e blue, – come ad esempio la realizzazione di forestazione periurbana, di edilizia climatica, di tetti e pareti verdi, boschi verticali e barriere alberate ombreggianti, di coibentazione e ventilazione naturale o finalizzati al riciclo e riutilizzo delle acque reflue depurate

interventi grey – quali la creazione di piazze, percorsi, giardini ecc., con la rimozione della pavimentazione esistente e il ripristino della permeabilità del suolo o di soluzioni per il drenaggio urbano sostenibile, intese in chiave di rigenerazione urbana.

Il Programma prevedeva inoltre una serie di misure di rafforzamento della capacità adattiva, finalizzate a migliorare la conoscenza a livello locale, la redazione di strumenti di pianificazione comunale di adattamento ai cambiamenti climatici e di sensibilizzazione, formazione, partecipazione per gli operatori del settore e per la rete dei portatori di interesse.

Al Comune di Viterbo erano stati assegnati 576.975 € che potevano facilmente essere impiegati, ad esempio, per opere di Verde urbano (v. allegato. Fonte https://www.mite.gov.it/sites/default/files/archivio/allegati/Adattamento_climatico/Decreto%20Direttoriale%20117%20del%2015-04-2021%20Programma%20Adattamento.pdf).

Purtroppo il Comune di Viterbo, che non ha un Piano Comunale di Adattamento ai Cambiamenti Cimatici non ha ovviamente partecipato, perdendo una importante risorsa economica in un settori strategici della qualità della vita cittadina quale, sole per citarne uno, il verde urbano appunto.

Nel corso dell’incontro si è inoltre discusso dei meccanismi che regolano il clima ed i riflessi sulla meteorologia, troppo spesso confusi tra di loro. Come pure di programmi di assorbimento dell’anidride carbonica ad esempio prodotta dal traffico automobilistico che, nel caso della citta di Viterbo, si potrebbero attuare con un progetto di riforestazione di aree urbane ed alcuni ettari di terreno agricolo.

L’ennesima dimostrazione di quanto costa l’incompetenza ai cittadini viterbesi e di come, nelle prossime elezioni, chiediamo di prestare la massima attenzione alla qualità dei candidati e della squadra di governo che verrà presentata. Per questo motivo la lista Viterbo sul Serio – Viva Viterbo ha chiesto al Prof. Claudio Margottini, un esperto di chiara fama su problematiche ambientali già Addetto Scientifico presso l’Ambasciata d’Italia in Egitto, in caso di vittoria della coalizione che supporta Alessandra Troncarelli, di rendersi eventualmente disponibile per un incarico di Assessore nei temi di sua competenza. Tutto ciò prima delle elezioni ed in totale trasparenza in modo che i cittadini sappiano in anticipo da chi saranno governati”.

Giacomo Barelli, capo lista Civica Viterbo sul Serio e segretario Provinciale Azione Viterbo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui