Il cordoglio del mondo della politica per la scomparsa di Renzo Lucarini

133

“Viterbo piange la scomparsa di Renzo Lucarini. Renzo ha rappresentato e continuerà a rappresentare un pezzo di storia della nostra città. Un esempio per i giovani. Tanti. In particolar modo quelli del centro storico, durante gli anni in cui era capofacchino della minimacchina; quei bambini che ha visto crescere e a cui ha insegnato come onorare la divisa da facchino, mentre gli insegnava a scandire il passo. Nel mondo sportivo un riferimento per le giovani generazioni e non solo, sia come persona, sia come delegato della Figc e come uomo di sport in tutti gli altri incarichi che ha ricoperto negli anni. Renzo era un vero signore, di grande umanità. A nome mio personale e in rappresentanza della città di Viterbo mi stringo al dolore dei suoi affetti più cari, alla moglie e al figlio Alessandro, a quello del comitato Centro storico e del mondo sportivo viterbese”.

A parlare, in una nota, il sindaco di Viterbo Giovanni Maria Arena. Ma non è l’unico ad esprimere cordoglio per la scomparsa di Lucarini.

“Esprimo il mio cordoglio alla famiglia di Renzo Lucarini per la sua tragica scomparsa”.
Così in una nota il senatore Francesco Battistoni, Sottosegretario al Mipaaf.
“Renzo era un uomo del fare sempre impegnato per la comunità viterbese; non eravamo ancora pronti per questo triste addio. Con lui perdiamo una colonna portante della società viterbese – prosegue Battistoni –; persona gentile, disponibile, infaticabile, che tanto bene ha fatto alle ultime generazioni di sportivi del nostro territorio e dell’intera regione”.

Anche Marco De Carolis, assessore alla cultura e allo sport ha inviato una nota all’indirizzo della nostra redazione per esprimere cordoglio.

“Renzo Lucarini era un pezzo di cuore della nostra città. E lo resterà per sempre. Sia per l’uomo che era, per i ruoli che ha ricoperto e per come li ha onorati. Trasmettendo valori sani ai giovani sportivi negli anni in cui è stato alla guida della Figc, del Coni, dirigente calcistico. Gli stessi sani valori che ha trasmesso a quei tanti piccoli viterbesi mentre nei pomeriggi di agosto gli insegnava come tenere il passo la sera del 1 settembre, con sopra le loro spalle la mini macchina del centro storico. Valori che ha trasmesso a quei bambini, ora diventati uomini, a cui ha insegnato a essere dei piccoli grandi facchini di Santa Rosa. A tutti i familiari di Renzo, al figlio Alessandro, a cui da anni ha affidato i “suoi” facchini e ha saputo trasmettere l’amore per la nostra città, per le nostre tradizioni, la fede verso la nostra Santa, al comitato festeggiamenti del centro storico e a tutto il mondo sportivo, le mie più sentite condoglianze”.

Da Bagnoregio, infine, i commenti del sindaco Luca Profili e dell’amministratore unico di Casa Civita Francesco Bigiotti.

“Bagnoregio è addolorata dalla notizia della morte di Renzo Lucarini, amico del nostro paese e grande figura per lo sport della nostra provincia. Sempre tra i giovani e convinto sostenitore di percorsi sani di crescita, lascia un vuoto in tutti quelli che l’hanno conosciuto e che con lui hanno collaborato”, dice Profili.

“Ci uniamo al dolore per la scomparsa di un grande uomo nella vita e nello sport. Nel suo mandato di delegato Coni abbiamo organizzato insieme a Civita di Bagnoregio alcune giornate con i ragazzi delle scuole della provincia incentrate sui giochi della tradizione. Fu un momento importante, testimone della sensibilità di Renzo per il territorio e i giovani”. Queste, invece, le parole di Francesco Bigiotti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui