La denuncia di Chiara Colosimo di Fratelli d'Italia: "In un momento di emergenza, Zingaretti ne approfitta"

Il cugino dell’ex premier Gentiloni costerà alle casse regionali oltre duemila euro al mese

257
Nicola Zingaretti

Ottantamila euro lordi in 36 mesi: è questa la cifra che il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti è disposto a far spendere pur di confermare la convenzione con il professor Umberto Gentiloni, cugino dell’ex premier Paolo Gentiloni.

Stando alle parole di Zingaretti, tale scelta è giustificata dal fatto che il prof.Umberto sia fondamentale per la collaborazione alla “valorizzazione della storia e della memoria del Territorio della Regione Lazio e per l’ideazione e la promozione di progetti ed iniziative finalizzati alla trasmissione della conoscenza storica”. Fatto sta che questo costerà oltre duemila e duecento euro al mese alle casse regionali.

Subito è partita la denuncia da parte di Chiara Colosimo, di Fratelli d’Italia: “In un momento di emergenza, durante il quale tutti gli sforzi economici e i provvedimenti regionali dovrebbero essere a favore delle imprese e dei cittadini, il presidente Zingaretti ne approfitta, con un decreto, per prolungare di diciotto mesi un incarico al professore Gentiloni per la valorizzazione della storia e della memoria della nostra Regione”, ha detto la Colosimo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui