Il Divino Bar del Sacrario vince il ricorso al Tar: giustizia è stata fatta

257

Non si può in alcun modo pretendere che i proprietari di un bar sappiano vita, morte e miracoli delle esistenze e dei passati dei propri clienti; questo il Tar lo sa, e infatti ha deciso di dare ragione al Divino Bar che è stato ri-aperto.

Parliamo di quel Divino Bar sito in Piazza del Sacrario al quale era stata revocata la licenza per la presunta pericolosità delle persone che lo frequentavano. Il prefetto Bruno spiegava la decisione così “Frequentare soggetti pregiudicati e socialmente pericolosi può integrare un motivo di turbamento dell’ordine pubblico e della sicurezza, ove riferite al titolare di una licenza relativa a un esercizio di pubblica frequentazione”.

Lo stesso aveva continuato: “La motivazione che sostanzia l’adozione del provvedimento è da considerarsi quella comunicata, alla prefettura di Viterbo, nella nota della compagnia dei carabinieri di Viterbo, che definisce il pubblico esercizio: essere divenuto pure un punto di ritrovo di persone, nella maggior parte dei casi di nazionalità straniera, gravate da numerosi pregiudizi di polizia e penali”.

Eppure, a quanto pare, il Tar non ha ritenuto giusto far perdere ai proprietari un’attività in nome di reati mai commessi, e dunque il Bar del Sacrario torna a essere aperto.

C’è chi pensava che il provvedimento fosse stato la manovra più giusta da adottare per la tutela e la sicurezza della città, alcuni cittadini ritenevano che fosse un luogo pericoloso anche al solo passaggio, essendo frequentato per la maggior parte da extracomunitari e da pregiudicati. C’è anche chi, invece, non accettava la chiusura del bar affermando che, dopotutto, essendo quella del Sacrario una zona “popolare” e con case date in affitto a molti stranieri, fosse inevitabile che questi ultimi frequentassero il bar più vicino. Molti altri sostenevano che in un momento come quello attuale, in cui è già difficile di per sé poter tenere aperta un’attività, la chiusura forzata non fosse stata una gran mossa. Questo secondo e terzo filone ha avuto giustamente la meglio. Giustizia è stata fatta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui