Il Gran Caffè Schenardi presto su Tg2 weekend

Il Gran Caffè Schenardi, celebre locale storico di Viterbo, andrà presto in onda su Rai Due nel corso della trasmissione “Tg2 weekend”.

599
schenardi

Il Gran Caffè Schenardi, celebre locale storico di Viterbo, andrà presto in onda su Rai Due nel corso della trasmissione “Tg2 weekend”, una rubrica del Tg2 che si occupa di musica, cultura e spettacolo.

Nello spazio dedicato ai locali storici italiani, sì è già parlato del famoso  “Caffè Greco” di  Roma e del Caffè Gambrinus di Napoli. A seguire, per importanza storica, la trasmissione ha scelto di far conoscere ai telespettatori il locale viterbese che nel 1980, con decreto del ministero dei Beni Culturali, venne dichiarato di particolare interesse storico.

Attualmente è gestito dal noto imprenditore romano Urbano Salvatori che si è subito innamorato dello splendido locale appena l’ha visto credendo fortemente nelle sue grandi potenzialità anche perché la città di Viterbo non poteva restare senza quello che per oltre 200 anni è stato il Caffè per eccellenza della città dei Papi, punto di riferimento per la cultura e la vita cittadina.

“Con la giornalista del Tg2, Ilaria Antonino, abbiamo ricostruito la storia di Schenardi – racconta Urbano Salvatori in merito alle riprese effettuate nel suo locale – e abbiamo parlato di come questo storico Caffè sia strettamente legato da sempre alla vita quotidiana della città. Ho raccontato quanti e quali illustri clienti si sono fermati per consumare un caffè, un pranzo o un cappuccino nelle sue meravigliose sale e, ovviamente, quello che ad oggi rappresenta e deve diventare per la città e i suoi cittadini. Deve essere un punto di incontro non solo per consumare qualcosa, ma anche per ascoltare musica, conoscere più da vicino grandi scrittori e organizzare eventi di ogni genere. Schenardi, come un tempo, deve tornare a vivacizzare la vita di Viterbo”.

SchenardiE’ da un anno che Urbano Salvatori si è gettato con entusiasmo nell’impresa di una nuova gestione del locale. “Ho riaperto questo storico Caffè dopo una serie di chiusure e riaperture che l’avevano visto andare a fondo – racconta l’imprenditore romano – l’ho ristrutturato completamente credendo che la città e la politica facessero cordone intorno a me, ma continuo a fare il mio lavoro di imprenditore.

Inizieremo presto una serie di eventi di vario genere, come musica dal vivo, cene spettacolo, intrattenimenti e compleanni. Ho investito molto sulla pasticceria, la ristorazione e l’accoglienza e nel fatto che questo locale diventasse punto di incontro per la città. Ci lavorano una quindicina di persone che costituiscono una vera e propria impresa economica. Si tratta di un locale carico di storia e proprio per questo sto cercando di tenere alto il morale e la qualità di questo posto perché a Viterbo, subito dopo il Palazzo Papale, c’è il Gran Caffè Schenardi come luogo storico e meraviglioso. Da qui sono passati re, regine, papi, grandi attori. Il fatto che domani andrà in onda sulla trasmissione Tg2 Weekend, dopo aver parlato del famoso Caffè Greco di Roma nella scorsa puntata, vuol dire che c’è interesse e spero che anche l’Amministrazione di questa splendida città capisca l’importanza di questo locale dove entrano continuamente turisti anche soltanto con lo scopo di visitarlo come luogo storico della città scattando fotografie ”.

Il Gran Caffè Schenardi, portato alla notorietà da Vincenzo Schenardi, fu inaugurato nel 1818. E’ da questo momento che iniziarono le vere e proprie vicende dello storico Caffè diventando luogo di convivialità e di incontro, di dibattito intellettuale e politico. Da qui sono passati personaggi famosi, principi, artisti, letterati, avventurieri, grandi registi, attori, patrioti, rivoluzionari come : papa Gregorio XVI , il futuro re Vittorio Emanuele III, Giuseppe Garibaldi, lo scultore Pio Fedi, Guglielmo Marconi, la regina Margherita, Vittorio Emanuele di Savoia conte di Torino, il duce Benito Mussolini che,  il 27 Maggio 1938, prese un cappuccino al terzo tavolo di destra, Gabriele d’Annunzio, Eleonora Duse, James Joice e il re Gustavo di Svezia con le principesse Cristina e Margaretha.

Nella storia più recente fu luogo di ritrovo per Orson Welles durante le riprese del suo “Otello”, girato nel 1951 a Viterbo, Alberto Sordi e Federico Fellini durante la lavorazione del celebre film “I Vitelloni”, nel 1953, girato nella città dei Papi.

“Desidero che Schenardi torni ad essere luogo di convivialità, di incontro, di dibattito intellettuale e politico di Viterbo” dichiara Urbano Salvatori con la speranza nel cuore che ciò avvenga.

Ieri sera lo storico Caffè ha ospitato un evento che ha riscosso molto successo e che non ha mai avuto precedenti nell’arco della sua lunga storia e che, proprio per questo, ha fatto tanto parlar di sé. Molti gli ospiti intervenuti e incuriositi da questa serata senza precedenti per i saloni dello storico locale nel quale è stato presentato il modello di una nuova macchina, un suv per la precisione, nel corso di un evento in collaborazione con Autocentri Balduina Viterbo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui