Il conferimento è avvenuto durante la seduta del consiglio comunale

Il luogotenente Oliva è cittadino onorario di Bolsena: “Per me è stato un onore servirla”

Per oltre 20 anni è stato il comandante della Stazione dei Carabinieri della cittadina

196

Riceviamo e pubblichiamo – La chiave. Quella della città di Bolsena. Simbolo medievale che, ancora oggi, attribuisce a chi ha il privilegio di riceverla, un profondo valore simbolico.

È stata conferita nel corso del consiglio comunale, la cittadinanza onoraria al luogotenente in congedo Giuseppe Oliva, per oltre 20 anni, comandante della stazione dei carabinieri di Bolsena. Oltre a tutti i rappresentanti dell’amministrazione comunale, e ai carabinieri della locale stazione, presenti alla cerimonia anche il comandante provinciale dei carabinieri, colonnello Andrea Antonazzo e il capitano Antonino Zangla, comandante della compagnia di Montefiascone.

Da sx, il luogotenente Giuseppe Oliva, Il sindaco di Bolsena Paolo Dottarelli, il colonnello Andrea Antonazzo e il capitano Antonino Zangla

“Il luogotenente in congedo Giuseppe Oliva – ha sostenuto Paolo Dottarelli, sindaco della città di Bolsena – è stato, in termini assoluti, un fulgido esempio di corretta rappresentanza delle istituzioni, nello svolgimento degli incarichi espletati nell’Arma dei Carabinieri, che ha avuto il pregio di poter contare sulla tempra di un uomo che non ha mai dimenticato, anche con sacrificio di esigenze familiari e personali, di aver giurato fedeltà ai più alti valori dello Stato”.

Giuseppe Oliva ha dimostrato, per oltre 20 anni, le sue grandi capacità professionali legate alle innegabili qualità umane. Anni di tranquillità e serenità sociale in cui non si sono registrate situazioni emergenziali o allarmanti per i cittadini.

“La città di Bolsena – ha concluso il sindaco Dottarelli – nutre per il luogotenente Oliva un profondo senso di gratitudine che è il riconoscimento della sua abnegazione al lavoro, e della sensibilità di un uomo incapace di confondere i rapporti di cordialità con la propria missione istituzionale, sempre svolta con assoluta imparzialità”.

Un forte senso di appartenenza all’Arma mai disgiunto dall’umanità e dall’amore che ha nutrito verso la cittadinanza.

“Grazie di cuore a tutti i miei collaboratori – ha concluso Oliva – perché se ho ricevuto questo riconoscimento è anche grazie a loro. Con questo gesto mi legate ancora di più a Bolsena. Per me è stato un onore, con la lettera maiuscola, essere il comandante di questa città”.

Antonella Oliva

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui