Il Papa rende omaggio all’Immacolata Concezione da solo, all’alba

134

Roma – Ha pregato e reso omaggio alla Madonna Immacolata a piazza Mignanelli, vicino a piazza di Spagna da solo, papa Francesco, per evitare che si creassero assembramenti.
Solo, come lo scorso anno. Si registravano 4 gradi nella capitale ancora assonnata.

Sotto alla colonna dell’Immacolata in piazza Mignanelli, a pochi passi da Piazza di Spagna, a Roma, il Papa era solo nel buio di una fredda alba invernale, in cui i bollettini del Ministero della Salute tornano a farci preoccupare.  Solo, per chiedere a Maria Immacolata il miracolo della fine della pandemia e della cura del prossimo: “della guarigione, per i popoli che soffrono duramente per le guerre e la crisi climatica” e “della conversione, perché sciolga il cuore di pietra di chi innalza muri per allontanare da sé il dolore degli altri”.

Lo scorso anno si pregava per trovare un vaccino. È stato trovato e inoculato a tantissime persone nel mondo, ma ancora il dolore della malattia e della morte che semina è vivo.

Anche lo scorso anno, 2020, anno che sarà ricordato da tutti, il Papa aveva scelto un’ora inconsueta,  le sei del mattino, per il suo omaggio nel giorno dell’Immacolata a Maria.
I vigili del fuoco,  dopo che papa Francesco ha lasciato piazza Mignanelli, come avviene dal 1923, con l’autoscala hanno portato i fiori, dono del pontefice, in cima al monumento dedicato all’Immacolata Concezione.

Dopo aver lasciato Piazza di Spagna, Papa Francesco ha raggiunto la basilica di Santa Maria Maggiore dove ha continuato la preghiera davanti all’icona di Maria Salus Populi Romani. Poco dopo le 7, ha fatto ritorno in Vaticano.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui