Il Parcheggio di Belcolle grande e anche sporco, e il segnale di obbligo piccolo, ma ignorato da tutti

408

Il caffè ha sporcato tutto il parcheggio.

Il parcheggio del nostro Ospedale di Belcolle è grande, spazioso e…. sporco. Un contributo notevole alla sporcizia la danno i biglietti e i volantini.

Recentemente, in tutti i parcheggi di Viterbo, c’è una distribuzione indiscriminata di un volantino, che pubblicizza una marca di caffè.

Ora non so se avete mai assistito alla scena dell’automobilista, quando arriva a riprendere la sua autovettura al parcheggio, e la trova con un bel volantino sotto al parabrezza.

 

Io ho assistito e ve la posso descrivere.

Se il volantino è di un tipo mai visto prima, l’automobilista lo osserva per un attimo, poi raramente, molto raramente lo ripone all’interno dell’autovettura.

Se invece il volantino è già visto e rivisto, con disinvoltura lo lascia scivolare a terra.

Siccome durante la settimana gli automobilisti che parcheggiano a Belcolle sono quasi sempre gli stessi, ne deriva che il 99% dei volantini finisce in terra, dove solo molto raramente vengono puliti (non si sa perché).

Un altro pezzo di carta che aumenta lo sporco in terra  sempre nel parcheggio di Belcolle e altrove,sono i biglietti da visita con su scritto: “Compro la tua auto in contanti”.

Anche questo messaggio nel 99% dei casi finisce in terra, e farà parte della tappezzeria dello sporco sul pavimento del parcheggio.

Ci vorrebbe che chi chiede i permessi di volantinaggio, pagasse anche una tassa suppletiva per la pulizia del parcheggio.

Il cartello è stato ruotato. Eliminato l’obbligo di girare a destra?

Chi esce dalla lottizzazione “Colle Verde”, per immettersi su Strada Acquabianca, dovrebbe osservare un segnale di direzione obbligata di svolta a destra.

Quando non c’era il senso unico alternato, il segnale per chi doveva recarsi a La Quercia, era sempre ignorato. Adesso con il senso unico gestito dal semaforo, succede la stessa cosa, ma qualcuno con molta arguzia ha ruotato il segnale di obbligo, in modo che non si capisca più qual’è la direzione obbligata. Domanda delle cento pistole: ma se succede un incidente, tra una autovettura che ignora il segnale di obbligo di girare a destra, e si dirige a sinistra, il segnale vale o non vale? Intanto per il momento, la regola è all’italiana: se ne fregano tutti e lo ignorano.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui