Il Real Madrid Summer Camp arriva nel viterbese

In arrivo una grande opportunità per i giovani calciatori della provincia di Viterbo grazie a un campo estivo organizzato dal grande Real Madrid.

564
Campus del Real Madrid sul viterbese

La presentazione del progetto, organizzato grazie al supporto tecnico-logistico della Fondazione Real Madrid, in collaborazione con le società calcistiche Barco Murialdina e Canepinese, si è tenuta venerdì 1 Marzo presso la Sala Consigliare del Comune di Viterbo.

All’evento sono intervenuti il Sindaco di Viterbo, Giovanni Arena, e il sindaco di Canepina, Aldo Maria Moneta, i presidenti delle società calcistiche interessate, Sergio Pollastrelli e Annibale Panunzi, rispettivamente presidenti  Barco Murialdina e  Canepinese, Rocco Selvaggi, responsabile della Fondazione Real Madrid Italia, Massimo Baggiani, responsabile tecnico Barco Murialdina e Serafino Pizzi, responsabile organizzativo Canepinese.

Sono già tre anni che il progetto è partito in Italia, ma è la prima volta che arriva nella nostra Provincia. Tutto avrà inizio il 24 giugno, cinque giorni intensi che si svolgeranno  presso lo stadio comunale di Canepina “Rosato Palozzi”, sotto la supervisione di tecnici qualificati della società spagnola, oltre a professionisti sia europei che italiani.

Ad inaugurare gli interventi, durante la presentazione del progetto, è stato il sindaco Giovanni Arena che ha accolto calorosamente una piccola delegazione dei giovani delle società calcistiche partecipanti ai quali ha ricordato l’importanza dei valori sportivi ed umani, prima di quelli della vittoria. “Chi ha la fortuna di frequentare questi corsi di livello – afferma il sindaco Arena –  lo ricorderà per tutta la vita. Tutti possono diventare campioni, l’importante è saper crescere come uomini nel rispetto dei doveri e dei valori, nel rispetto reciproco.”

Dello stesso avviso anche il consigliere comunale Matteo Achilli che ha spiegato ai ragazzi come quest’esperienza possa offrire loro l’opportunità di imparare cose nuove e vedere il calcio in modo diverso da come sono abituati a viverlo durante il resto dell’anno.

“Pieno appoggio al progetto da parte dell’amministrazione comunale” dichiara il sindaco Aldo Maria Moneta, che continua  “portare un simile brand all’interno di un territorio come quello dei Cimini è senza dubbio un forte modello per dare spunti di ambizione ai nostri ragazzi. Non si tratta solo di gioco-calcio ma anche dei valori del calcio ovvero: condividere gioie e dolori, risultati di squadra e sentirsi parte di una comunità”.

Non solo sport, ma anche sociale. I ricavati  del camp saranno, infatti, devoluti dalla Fondazione Real Madrid che da anni opera nel mondo del sociale per la realizzazione di  progetti umanitari.

Grazie alle avanzate tecniche utilizzate dalla società spagnola, i ragazzi che parteciperanno, ha spiegato Rocco Selvaggi, potranno giocare utilizzando tecnologie dell’ultimo modello che prendono il nome di modello Clinic. Si tratta di tecnologie GPS e “palloni intelligenti” detti smart ball, materiali e metodi d’allenamento utilizzati dai professionisti, che permetteranno di determinare le performance calcistiche dei piccoli giocatori, come  la tecnica di tiro o la corsa.

I dati raccolti durante i cinque giorni saranno poi inseriti in una scheda personale, consegnata insieme ad altri gadget alla fine dell’esperienza, ed utilizzati per selezionare i tre migliori giocatori in erba, che avranno la grande possibilità di giocare una partita presso lo stadio “Santiago Bernabeu”, insieme ai vincitori dei camp di tutta Italia, ed in seguito assistere ad una partita del Real Madrid, un sogno per ogni giovane giocatore.

Tutti i giovani calciatori interessanti a partecipare possono già inviare la pre-iscrizione tramite il sito del Real Madrid e della fondazione della stessa squadra. L’appuntamento sul campo è il prossimo 24 giugno presso lo stadio comunale di Canepina.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui