“IL RISVEGLIO DEGLI ETRUSCHI”: GRANDE SUCCESSO PER LA CONFERENZA ALLA ROCCA ALBORNOZ DI VITERBO

321

Viterbo – La sala del museo della Rocca Albornoz di piazza della Rocca, ieri, 22 gennaio, era completamente piena per seguire la conferenza intitolata “Nuovi reperti archeologici del popolo etrusco nella necropoli di Norchia”, dedicata alle tombe a Guado di Sferracavallo, in località Norchia, dove, negli ultimi dieci anni, sono state rinvenute 7 tombe e 55 sepolture, e la mostra fotografica dal titolo “Il risveglio degli Etruschi” di Enzo Trifolelli.

Sono state tre le campagne di scavo archeologico che hanno permesso di scoprire e portare alla luce le tombe.
L’indagine archeologica è iniziata dalla scoperta fatta da Mario Sanna, un volontario di Archeotuscia, nel 2010.
Gli scavi della soprintendenza hanno permesso di salvare un sito archeologico di notevole importanza del terzo secolo avanti Cristo.
Le tombe erano completamente coperte dall’edera, da piante e dai rami.

L’ Archeotuscia, l’associazione culturale presieduta da Luciano Proietti, ha organizzato con la Soprintendenza di Viterbo e in collaborazione con il museo Albornoz di piazza della Rocca, l’interessante incontro.

Il proprietario dei terreni, Carlo Stelliferi, in questi anni di ricerche e scavi, ha sempre collaborato alla protezione del sito archeologico e agli interventi realizzati dalla soprintendenza.

Con Mario Sanna e il dott. Emanuele Ioppolo, restauratore dei reperti archeologici, c’erano il presidente dell’Archeotuscia ODV Luciano Proietti, la soprintendente dott.ssa Margherita Eichberg, la direttrice del museo nazionale Rocca Albornoz dott.ssa Sara De Angelis, la funzionaria del SABAP Vt dott.ssa Beatrice Casocavallo, il direttore regionale dei Musei del Lazio dott. Stefano Petrocchi, l’archeologa che ha diretto la campagna di scavo dott.ssa Simona Sterpa e il dott. Lorenzo Benini, responsabile Trust di scopo Sostratos.

La dott.ssa Sara De Angelis, durante la conferenza, ha sottolineato: “Viterbo è una città che ha molto da offrire. Oggi mettiamo insieme i risultati di uno scavo che evidenzia quanto sia importante fare sinergia, agendo insieme per portare risultati”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui