La Cotral attacca il sindaco Arena: “Diffonde fake news”. La replica: “Tampone positivo su un bus rilevato dai Nas”. Nel frattempo, leggermente in ritardo, abbiamo finalmente scoperto che il virus viaggia sui mezzi di trasporto

Il virus viaggia anche sui pullman? Scintille tra Arena e la Cotral

161

Da qualche giorno, in tutta Italia i carabinieri del Nas stanno eseguendo tamponi a bordo dei mezzi di trasporto per verificare l’esistenza o meno di particelle di Covid-19 sulle superfici di bus, treni e metro.

Anche a Viterbo sono stati eseguiti questi accertamenti e, come facilmente si poteva intuire, sono state rilevate tracce di Coronavirus sulle superfici di un mezzo Cotral, ovvero la società che gestisce gli autobus della provincia.

A darne comunicazione, durante l’ultimo consiglio comunale, è stato il sindaco Arena, sollecitato dalla consigliera dem Luisa Ciambella. Peccato che Cotral abbia avuto qualcosa da ridire ed abbia accusato Arena di “diffondere fake news”. “Nessuna segnalazione da Cotral è stata inviata al sindaco Arena e che nessun bus Cotral tra quelli ispezionati a Viterbo è risultato positivo ai tamponi effettuati nel corso dei controlli”, afferma in una nota la società di trasporti.

Pronta la risposta del primo cittadino viterbese: “Le informazioni da me fornite, circostanziate e reali, fanno fedele riferimento alla nota ufficiale del comando dei carabinieri per la tutela della salute Nas di Viterbo, pervenuta in comune in data 6 aprile, a seguito di campionamenti ambientali su matrici di superficie a bordo di autobus, presso il deposito di Viterbo di Cotral spa.

Nella citata nota – spiega Arena – si segnala un caso di positività all’Rna di Sars-Cov-2 rilevato sulle superfici dei mezzi Cotral”.

Insomma, un grande caos, come al solito. In compenso – ad un anno dall’inizio della pandemia – abbiamo scoperto che il virus viaggia, anzi, corre anche sui mezzi di trasporto. Magari il Comune e Cotral, sotterrando momentaneamente l’ascia di guerra, potrebbero collaborare per limitare al minimo le possibilità di contrarre il virus a bordo dei mezzi pubblici. I viterbesi, di certo, apprezzerebbero.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui