Imbrattano il Corano di escrementi e lo fanno trovare di fronte alla sala di preghiera dei musulmani

Sul caso stanno indagando i carabinieri dopo la denuncia dell'Imam della struttura religiosa islamica

498
carabinieri fara sabina

Hanno lasciato una copia del Corano, con pubblicazione italiana, imbrattato da escrementi davanti alla porta d’ingresso della sala di preghiera dei fedeli islamici di via Granari, in pieno centro storico di Civitavecchia. Ad accorgersene è stato l’Imam della struttura religiosa musulmana che era andato in sala per aprire ed ha trovato il libro islamico imbrattato. Sul caso è stata aperta un’indagine dei carabinieri, dopo che lo stesso Imam si è recato alla caserma di via Sangallo per denunciare quanto era successo nella giornata di giovedì scorso. I militari dell’Arma hanno interrogato quale persone informata sui fatti l’Imam, chiedendogli se ricordasse qualche situazione, o discussione con qualcuno, che possa alimentare qualche sospetto su chi possa aver compiuto il brutto gesto. Gli inquirenti avrebbero anche acquisito le imagini delle telecamere di videosorveglianza che sono presenti nella zona. Resta anche da capire se si sia trattato di un gesto ”goliardico” o di vera e propria intolleranza nei confronti della comunità musulmana che frequenta la sala di preghiera di via Granari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui