La dichiarazione della candidata sindaco di Viterbo 2020 sulla situazione elettorale viterbese

Inaugurato lo Spazio attivo di San Martino, Frontini: “Noi non dobbiamo aspettare benedizioni romane per lavorare”

219

Dopo quelli di Grotte Santo Stefano e di Bagnaia, la candidata sindaco di Viterbo Venti Venti Chiara Frontini inaugura lo Spazio attivo di San Martino al Cimino e di Tobia.

Sollecitata da Giovanni Masotti, direttore de La Mia Città News, a fornire un’impressione sulla situazione elettorale viterbese la leader del movimento civico dichiara: “Centrodestra e centrosinistra sono a zero. Dicono di noi che siamo sempre in campagna elettorale, in realtà stare vicino alle persone durante tutto l’anno, e non solo in campagna elettorale, è il nostro modus operandi”.

“In questo periodo naturalmente gli incontri si intensificano ma ciò che rende questo modello vincente, almeno a nostro parere, è non dover aspettare le benedizioni romane per lavorare sul territorio”.

E stigmatizza come il sistema delle logiche esterne “oggi dimostra in maniera evidente che non solo non ha portato alcun frutto ma anzi fa del male alla città”.

“Chi ci ha preceduto – conclude in maniera secca Chiara Frontini – ha dimostrato che le necessità delle persone sono all’ultimo posto. La priorità è l’autoconservazione del sistema”.

E domani il giornale dedica un articolo più dettagliato sulla inaugurazione dello Spazio attivo e sulla presentazione dei candidati in lista di San Martino e di Tobia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui