Incendio Fabrica di Roma: si conferma l’origine dolosa

Sarebbe di origine dolosa l'incendio che ha recentemente avvolto tra le fiamme una delle isole ecologiche di Fabrica di Roma.

439
Incendio doloso a Fabrica di Roma

Sarebbe di origine dolosa l’incendio che, nelle scorse ore, ha colpito l’impianto di smaltimento rifiuti di Fabrica di Roma. Il fumo nero, che si è innalzato dal sito durante i festeggiamenti del Carnevale, è rimasto visibile per parecchio tempo. E intanto i carabinieri indagano.

C’è voluto molto tempo affinché i vigili del fuoco riuscissero a domare le fiamme che hanno avvolto la zona momentaneamente chiusa per motivi tecnico amministrativi dall’undici febbraio: la società che lo gestiva aveva riconsegnato le chiavi al Comune. Una situazione dovuta ai costi dello smaltimento.

Attualmente rimane tutto sotto sequestro da parte dei carabinieri intervenuti sul luogo insieme ai pompieri, compresi, i filmati delle telecamere che si trovano in prossimità del sito. Un primo allarme, martedì pomeriggio, è stato lanciato per via dei fumi potenzialmente tossici che si sono sprigionati da pneumatici e altri materiali plastici coinvolti, ma è tutto rientrato in serata. Un secondo, invece, riguardo le cause che hanno dato vita all’incendio visibile dalla strada.

Nelle prime ore, di conseguenza, i sindaci dei paesi limitrofi hanno ordinato la chiusura delle finestre fino a un determinato raggio di distanza. Sono già una decina, circa, le persone ascoltate dai militari di Civita Castellana: tutti addetti alla gestione dell’impianto che accoglieva rifiuti ingombranti. Appena spento è da subito circolata la voce dell’origine dolosa. Sul posto era presente anche la Polizia Locale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui