Inceneritore, Tedesco: “Sì al coordinamento tra Comuni per dire no al progetto”

Una delegazione dell'Amministrazione comunale di Civitavecchia, ha partecipato venerdì sera all'assemblea a Tarquinia sul progetto per un inceneritore a Pian degli Organi.

177

Una delegazione dell’Amministrazione comunale di Civitavecchia, composta dal Sindaco Ernesto Tedesco, dal Vicesindaco Massimiliano Grasso e dall’Assessore all’Ambiente Manuel Magliani ha partecipato venerdì sera all’assemblea indetta presso la sala consiliare del Comune di Tarquinia sul progetto per un inceneritore a Pian degli Organi.

I tecnici convocati dai promotori dell’iniziativa hanno illustrato i rischi per la salute connessi alla combustione dei rifiuti, così come prevista dal progetto della A2A, mentre è stata contestata la stessa soluzione tecnica della termovalorizzazione per risolvere l’emergenza rifiuti di Roma.

Da parte del Sindaco, Ernesto Tedesco, sul da farsi è arrivata la netta approvazione della proposta di un coordinamento tra le amministrazioni comunali interessate per fare fronte comune, tra le amministrazioni, per ostacolare il progetto.

“È l’unico modo che il territorio ha di far sentire la propria voce, ed in tal senso è bene che i Comuni di Tarquinia, Civitavecchia e Allumiere facciano sistema per garantire che il territorio sia tutelato. Ben venga quindi un sistema di collaborazione, sul quale il Sindaco di Tarquinia Alessandro Giulivi e il Vicesindaco di Allumiere Manrico Borgi hanno già dato precise indicazioni. Con il Vicesindaco Grasso e l’Assessore Magliani, che si è recato in Regione proprio assieme ad altri amministratori dei Comuni limitrofi, daremo il nostro contributo proprio nel nome di quell’autosufficienza dei territori, in materia di rifiuti, che più volte è stata richiamata durante l’assemblea. La conferenza dei servizi sarà un momento importante ma, come già sottolineato in altre occasioni, il nostro comprensorio deve far fronte comune su tutti gli aspetti, non solo per difendersi dai progetti che lo minacciano ma anche per attivare circuiti virtuosi che lo promuovano e ne rilancino l’economia”, ha concluso il Sindaco Tedesco.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui