Inquinamento al porto, aperta un’indagine

Aperta un’indagine dalla Procura della Repubblica di Civitavecchia sullo sversamento di idrocarburi in porto.

258

Aperta un’indagine dalla Procura della Repubblica di Civitavecchia sullo sversamento di idrocarburi in porto. Il fascicolo, al momento, non ha ancora nessun iscritto sul registro degli indagati, dato che la magistratura inquirente attende una relazione dettagliata su quanto successo venerdì scorso da parte della Capitaneria di Porto, incaricata di eseguire l’indagine. Solo dopo la consegna di quella relazione la Procura deciderà se esistono responsabilità, ed eventualmente a chi vanno attribuite. Relazione che non è escluso possa essere consegnata alla palazzina di via Terme di Traiano già nella giornata odierna.

Intanto anche ieri gli addetti della Tecnomate, la società chiamata ad intervenire nel momento in cui si verificano situazioni di inquinamento ambientale nello scalo locale, sono intervenuti per eliminare i residui di gasolio e con ogni probabilità lo faranno anche oggi. Lo sversamento infatti è avvenuto nel corso di operazioni di rifornimento di una nave della Moby, con parte della nafta finita in mare tra la banchina 18 e la banchina 20.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui