Insulta la vigilessa che lo denuncia, ma lui nega

L’imputato è difeso dall’avvocatessa Noemi Palermo: “Voglio sentire la versione dell’agente di polizia locale”

539
vigilessa polizia locale

Offese all’agente di polizia locale che lo denuncia. Tutto nasce da un diverbio con una vigilessa che sta facendo una multa per divieto di sosta: un ragazzo è accusato di resistenza a pubblico ufficiale. I fatti sono accaduti nell’agosto 2016 a Bassano Romano.
L’ultima udienza del 6 giugno ha visto in aula la vigilessa con la sua avvocatessa, Patrizia Falzino, del foro di Viterbo. Il giudice Giacomo Autizi ha preso atto della “mancanza dell’avviso di notifica del decreto di citazione”. Per questo ha disposto la “regressione del procedimento alla fase della verifica di costituzione delle parti”. La vigilessa, che è la persona offesa, si è costituita parte civile. Da qui, il giudice ha rinviato al 6 febbraio 2020.
Nell’udienza del 14 febbraio scorso, davanti al giudice si sono presentati come testimoni un’amica dell’imputato e la convivente. Hanno raccontato che l’uomo si era fermato sotto casa con l’auto per prendere la convivente e la figlioletta. E poi se ne sarebbero andati via. Ma la vigilessa non ne volle sapere e continuò a scrivere la sanzione. In quel punto del centro abitato è vietato parcheggiare, ma per prassi tutti lasciano lì l’automobile. Le testimoni raccontano che sarebbe stata la vigilessa a rispondere male all’imputato, il quale invece avrebbe chiesto con garbo e per piacere di non fare la multa. “Addirittura la vigilessa intimò al mio compagno di stare zitto altrimenti avrebbe chiamato il carro attrezzi”. Da qui, il pubblico ministero ha chiesto alla giovane madre se l’imputato avesse detto parolacce contro l’agente di polizia locale: “No”, è stata la risposta.
Dal canto suo l’avvocato difensore ha rinunciato a sentire l’altro testimone, e ha spiegato: “Peccato che la vigilessa non si sia presentata oggi (14 febbraio 2019, ndr) – ha detto il legale Noemi Palermo -. E poi, il mio assistito nel suo lavoro si trova in difficoltà con un’accusa del genere”.

L'avvocato Noemi Palermo
L’avvocato Noemi Palermo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui