Insulti a Salvini, il M5S di Viterbo e Montefiascone si dissociano

159
erbetti

Ha scatenato grande clamore il commento pubblicato da un cittadino di Montefiascone, Gianfranco Riti, sotto a un post nel gruppo Facebook “Movimento 5Stelle Sacile”, in cui affermava di voler “sparare a Salvini”.

Parole così forti da aver ottenuto una risposta da parte del diretto interessato, Matteo Salvini, che ha replicato a Riti: “Anche in tempi di virus c’è chi minaccia di morte… Un sorriso e un bacione”.

Non si è fatta attendere neanche la replica del M5S di Montefiascone e Viterbo, che dichiarano di disapprovare totalmente quanto scritto dal cittadino sui social.

Il portavoce del gruppo di Montefiascone, Rosita Cicoria, ha infatti dichiarato: “Come Portavoce del Movimento 5 Stelle locale, comunico che io e tutto il mio gruppo, ci DISSOCIAMO categoricamente da quanto affermato dal Signor Riti che non ne fa più parte da circa 2 anni e pertanto parla solo a suo nome! Chiedo io scusa pubblicamente per la frase scritta, veramente indegna anche verso il peggior avversario”.

Sulla stessa linea Massimo Erbetti, del M5S di Viterbo, che ha commentato: “Non so chi sia questo Riti, non lo chiamo signore perché certe affermazioni non possono uscire dalla mente di un essere umano. Spero venga perseguito dalla legge per quanto ha scritto. Io in prima persona e tutto il gruppo di Viterbo, ci associamo alla condanna del gruppo M5s Montefiascone in tutto e per tutto”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui