"Occorreva uno scossone" così il consigliere di Forza Italia motiva l'essersi sospeso dalla maggioranza

“Io assessore? Nemmeno per sogno” Muroni stronca sul nascere i rumors

110

 

In attesa della verifica di maggioranza e dell’azzeramento, annunciati dal sindaco Giovanni Arena, ci si diletta con ipotesi di rimpasto e di possibili papabili al ruolo di assessori.
Tra i nomi che ricorrono quello di Paolo Muroni, uno dei consiglieri di Forza Italia – insieme a Marini e Achilli – che si sono sospesi.
Con il suo solito fare sornione, Muroni a chi vorrebbe tirarlo per la giacchetta replica: “Nemmeno per sogno. A me non mi ci contassero. Adesso si sta facendo il toto-assessori ma, francamente, per me possono rimanere tutti gli attuali. L’importante è che si mettano a lavorare per la città e per il sindaco”.
“Il problema è che sono passati due anni dall’insediamento e non mi pare che siamo riusciti a fare molte cose. Certo il Covid ci ha fatto perdere tempo dal punto di vista amministrativo però occorre dare un impulso. In questi tre anni di amministrazione che abbiamo davanti, tutti si devono mettere in testa che bisogna lavorare dalla mattina alla sera e cercare di smuovere la macchina amministrativa”.
Muroni è uno dei consiglieri – l’altro è Matteo Achilli – che hanno seguito il capogruppo Giulio Marini e si sono autosospesi dalla maggioranza.
Ma Forza Italia come ha reagito? Si prevedono ripercussioni per tale decisione?
“Il partito è allineato alle nostre posizioni. – dichiara Muroni – C’era necessità di uno scossone ed è meglio darlo quando la situazione è ancora recuperabile. Meglio farlo prima che i cocci volino per aria all’improvviso, così forse è possibile trovare una soluzione”.
Subito dopo Ferragosto il sindaco dovrebbe iniziare a incontrare i gruppi di maggioranza per ascoltare le istanze di ognuno. Una volta tirate le somme renderà note le sue decisioni.
Probabilmente entro fine mese in modo che a settembre la macchina amministrativa si possa rimettere in moto, senza il rischio di finire di nuovo in panne.

Annamaria Lupi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui