Un romeno di 32 anni finisce in manette con l'accusa di atti persecutori

Irrompe in casa dell’ex e la picchia insieme al nuovo compagno

124

ROMA – La scorsa notte, i carabinieri della stazione Roma Tor Bella Monaca hanno arrestato un cittadino romeno di 32 anni, incensurato, con l’accusa di atti persecutori.

A seguito di una richiesta giunta al 112, i carabinieri sono intervenuti presso l’abitazione di una 22enne romena, ex convivente dell’arrestato. L’uomo nella notte dopo aver raggiunto l’abitazione aveva aggredito l’ex convivente e il nuovo compagno della giovane.

In un primo momento sono volate parole pesanti poi minacce e successivamente ha aggredito fisicamente i due. I militari giunti sul posto hanno bloccato il 32enne e lo hanno condotto presso il pronto soccorso dell’ospedale Tor Vergata per le ferite riportate. Anche la vittima e il nuovo compagno sono stati medicati e dimessi con alcuni giorni di prognosi.

Dopo l’arrestato il 32enne è stato accompagnato presso la propria abitazione agli arresti domiciliari, come disposto dall’autorità giudiziaria.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui