Jean Paul Troili, lo scenegrafo premiato alla 7° edizione “Abbracci 2019”

L’abbraccio è uno dei gesti attraverso i quali a San Patrignano si esprime solidarietà fra i ragazzi in percorso.

0
340
Segui
( 0 Followers )
X

Segui

E-mail : *

Lo scenografo di eventi mondani internazionali Jean Paul Troili sabino doc é stato premiato da Letizia Moratti alla 7° edizione della consegna degli Abbracci 2019 , un riconoscimento che viene conferito a 26 amici che negli anni hanno sostenuto la comunità e i suoi ragazzi.

L’abbraccio è uno dei gesti attraverso i quali a San Patrignano si esprime solidarietà fra i ragazzi in percorso. Per questo da sette anni a questa parte è diventato anche il titolo dei riconoscimenti simbolici che la comunità assegna a tutti coloro che nel tempo gli sono stati a fianco. Un premio oggi assegnato per la settima volta, all’interno di un auditorium gremito dai 1300 ragazzi in percorso, dai volontari e da tanti amici storici della comunità.

“E’ un riconoscimento che per noi ha un significato speciale – spiega il presidente della comunità, Piero Prenna – Siamo davvero orgogliosi di dare il nostro abbraccio a tante persone che ci permettono ogni giorno di portare avanti il nostro impegno, lo stesso a cui diedero il via Vincenzo Muccioli e Gian Marco Moratti quando a fine anni ’70 trasformarono in realtà un sogno, dando concretezza a parole come altruismo, generosità e impegno.”

La cerimonia è stata condotta da Simona Ventura.

“E’ stata una grande emozione e un onore per me. Qui si respira un’atmosfera speciale e ci si sente subito parte di una grande famiglia” ha affermato la conduttrice tv. ” L’ambizioso riconoscimento è andato a Jean Paul Troili, che ha insegnato alle ragazze e ai ragazzi l’arte del ricevimento e della mise en place. ” Sono orgoglioso di questo premio , in quanto da anni sono sostenitore di una grande e straordinaria realtà che é quella di San Patrignano , una comunità che ogni anno riconsegna alla società 300 giovani completamente guariti. Quest’ anno siamo riusciti a donare 250 mila euro grazie ad una serata di gala con la Roma ‘ bene ‘ a Palazzo Pallavicini. Ringrazio Letizia Moratti cofondatrice della Fondazione San Patrignano , per l’amore e la dedizione a voler proseguire quest’opera di sostegno ai giovani , cominciata con il marito Gian Marco venuto a mancare lo scorso anno , un impegno che ha voluto siglare con queste parole: “La nostra famiglia allargata resterà sempre San Patrignano e mi impegnerò affinché San Patrignano, come voleva Vincenzo e come voleva Gian Marco, esista per sempre”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here