Jebreal esclusa da Sanremo, Sgarbi: “Imbarazzo per il silenzio delle donne del centrodestra”

Vittorio Sgarbi manifesta il suo imbarazzo per il silenzio delle donne del centrodestra attorno alla presunta censura che vede coinvolta la giornalista Rula Jebreal

209

L’esclusione di Rula Jebreal da Sanremo è un tema, negli ultimi giorni, estremamente caldo che continua a fare polemica in seno all’opinione pubblica.

A dir la sua a riguardo arriva anche Vittorio Sgarbi. Il critico d’arte, politico e sindaco di Sutri non esita ad esprimere il suo imbarazzo per quanto avvenuto, in particolar modo per il silenzio delle “donne di destra” sull’esclusione della Jebreal: “Mi sorprende – attacca Sgarbi – che le tante donne impegnate in politica nel centrodestra non abbiano colto l’opportunità di questa testimonianza e quindi speso una sola parola in sua difesa. Dove sono la Gelmini, la Carfagna, la Prestigiacomo?”.

Sottolinea, poi, l’importanza di un intervento della giornalista su di un palco mediaticamente importante come quello dell’Ariston: “Credo che il servizio pubblico le debba riconoscere il più ampio spazio di libertà di espressione perché proprio dalla Jebreal arrivi la testimonianza forte su quello che oggi è il ruolo della donna nelle società musulmane, e dunque sui loro diritti negati. Perché censurare l’opinione della Jebreal su questi temi?”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui