L’ “orco” ritorna di notte. Forte scossa di terremoto tra Umbria e Lazio. Paura ad Amatrice e Accumoli. Anche Viterbo si risveglia bruscamente

Come testimoniano le allarmate reazioni sui social, anche molti abitanti di Viterbo e provincia hanno chiaramente avvertito il sisma

1001
Amatrice il 24 Agosto 2016 la mattina del sisma

Non c’è pace per le zone a rischio sismico del Centro Italia già colpite dai drammatici eventi del 2016 e del 2017. Stanotte alle 2,02 una nuova forte scossa di terremoto (4.1 di magnitudo) è stata avvertita tra l’ Umbria e il Lazio. L’ “orco” è tornato: paura e agitazione, per fortuna non sono per ora segnalati danni alle cose o alle persone. La terra ha tremato da Norcia fino a Perugia, coinvolgendo anche il reatino. Amatrice e Accumoli – tanto duramente provate – hanno rivissuto una notte di terrore a distanza di tre anni dal violento sisma che le rase al suolo e le gettò nel lutto.

Come testimoniano le allarmate reazioni sui social, anche molti abitanti di Viterbo e provincia hanno chiaramente avvertito il sisma. Alcuni di loro – presi dal panico – si sono riversati in strada e solo col passare del tempo sono rientrati nelle loro abitazioni. Allarme al momento rientrato, ma la protezione Civile è in stato di allerta, in coordinamento con le amministrazioni comunali interessate. Il fenomeno sismico viene attentamente monitorato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui