Flash mob del settore della ristorazione e ospitalità a Roma: "Siamo stufi di ordinanze e Dpcm, è ora di dire basta"

“La birra scaduta nei fusti rappresenta la morte delle nostre aziende”: protesta del M.I.O al Pigneto

148

“Ci hanno lasciato in un vicolo cieco e noi siamo qua per chiedere che le nostre attività siano chiuse per decreto e non per paura”. Il M.I.O (Movimento Imprese e Ospitalità) ieri pomeriggio ha manifestato al quartiere Pigneto, a Roma, fino a poco fa uno dei centri più frequentati della movida romana.

Fusti di birra scaduta sversata a terra per protesta

Ma oggi i locali attraversano un periodo buio, aggravato dalle ultime restrizioni del Governo. E così i ristoratori e gestori di bar e locali per protesta hanno sversato per terra, nell’isola pedonale, tre fusti di birra scaduti. “Tutto il comparto è in crisi e quindi anche i nostri fornitori – ha affermato il presidente del M.I.O Paolo Bianchini – questo è il simbolo del nostro fallimento, con i fusti di birra che stanno marcendo nelle celle e cambuse per mancanza di clienti. Questa birra è morta nei fusti come stanno morendo le nostre aziende e il Governo è responsabile anche di questo”.

Il lockdown, continua Bianchini, di fatto è già in atto. “Siamo stufi di ordinanza, Dpcm che si inseguono di ora in ora, basta, basta, basta. Il Governo desse ‘ristori’ – come dice il presidente Conte – a chi oggi sta per iniziare un tracollo aziendale inevitabile”.

bianchini
Paolo Bianchini, presidente MIO Italia

Quella di ieri è stata solo la prima di diverse manifestazioni che il Movimento sta organizzando in tutta Italia. Un’altra a livello nazionale è fissata per il 2 novembre. “Questo è il momento per denunciare che il nostro settore è totalmente abbandonato – aggiunge Bianchini – è stato utilizzato da capro espiatorio da chi di giorno ha ammassato le persone nei mezzi pubblici e di notte le ha chiuse in casa dando la colpa a noi di essere gli untori”.

E infine, una richiesta al presidente Conte. “Lei parla di ristori, quando arriveranno? Quando saranno morte le aziende? – domanda Bianchini – e quando la finirete di mettere paura agli italiani? La politica sta sacrificando le aziende per non assumersi le proprie responsabilità”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui