La cattedrale di San Lorenzo riunisce le Forze Armate e i Corpi Armati dello Stato per un momento di condivisione e preghiera

115

Si è svolta questa mattina, presso la Cattedrale di San Lorenzo, il tradizionale Precetto Pasquale Interforze per tutte le componenti militari del Presidio di Viterbo cui fa capo il Comando Aviazione dell’Esercito.

La Celebrazione Eucaristica ha riunito le Istituzioni civili e militari viterbesi e le rappresentanze delle quattro Forze Armate e di tutti i Corpi Armati dello Stato della città nonché le Associazioni Combattentistiche e d’Arma.

La Santa Messa, officiata dal Vescovo di Viterbo Sua Eccellenza Reverendissima Monsignor Lino Fumagalli, è stata anche l’occasione per condividere insieme una preghiera per la Pace, soprattutto in questo particolare periodo.
Durante l’Omelia, Monsignor Fumagalli ha sottolineato quanto sia importante liberarsi dall’egoismo per costruire e lasciare alle nuove generazioni un mondo di Pace, mettendo al primo posto la cura dell’altro.
Al termine delle celebrazioni, il Generale Di Stasio, in qualità di Comandante di Presidio, ha ringraziato il Vescovo per le sue parole e, mutuando il concetto di libertà, ha enfatizzato: “la Pace è un bene prezioso che tutti gli uomini e le donne delle Forze Armate si impegnano a salvaguardare ogni giorno al servizio della Patria con professionalità, determinazione e spirito di sacrificio.” Ha quindi terminato il suo intervento augurando a tutti i militari e alle loro famiglie di trascorrere le prossime festività pasquali con serenità, animati sempre da quello spirito di condivisione e solidarietà che alberga nell’anima di un soldato.

Questa celebrazione ha contributo a rafforzare il legame che unisce i militari con la città di Viterbo; un legame che testimonia il sentimento di appartenenza alla Tuscia e lo spirito di cooperazione che deve appartenere a tutte le Istituzioni che operano sul territorio mettendo sempre al primo posto il bene della collettività.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui