L'ex consigliera comunale Chiara Frontini commenta la notizia della chiusura dello storico esercizio commerciale di Piazza delle Erbe aperto dagli anni Cinquanta

“La chiusura del panificio Anselmi è la conseguenza di una crescita urbanistica sconsiderata e occasionale”

87
frontini
A partire dal primo gennaio lo storico panificio Anselmi di Piazza delle Erbe ha chiuso ufficialmente i battenti per sempre.
Una notizia che ha scosso tutti i viterbesi che, sin dall’apertura dell’esercizio negli anni Cinquanta, avevano imparato a conoscere con familiarità quel luogo e i suoi proprietari.
“La chiusura del panificio Anselmi di Piazza delle Erbe non è il segno dei tempi che avanzano. È la conseguenza dell’abbandono, di una crescita urbanistica sconsiderata e occasionale, senza una vera pianificazione, dell’emigrazione dei residenti verso la periferia e dell’assenza di flussi turistici stabili che abbraccino tutto il centro storico e non solo la parte monumentale”.
Commenta così la notizia l’ex consigliera comunale Chiara Frontini.
“Cultura, urbanistica, sviluppo economico e turistico sono elementi inscindibili per un grande piano di rilancio del centro storico, affinché ritorni vivo, fruibile, ricco”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui