La fine di un’era: atterra l’ultimo volo di Alitalia e decolla il primo di Ita

394

Nella notte tra il 14 e il 15 ottobre 2021 si è registrato un evento storico: l’ultimo volo dell’ultimo aereo Alitalia. Questo, certo, in senso puramente figurato, se si considera che il successivo evento storico, ossia il primo volo di Ita, sia partito ancora “vestito” da Alitalia.
E comunque la procedura di cessione del marchio è avvenuta.

Il viaggio di ieri sera, da Cagliari a Roma, è stato coronato dal discorso del comandante di bordo Andrea Gioia, dopo 22 anni di lavoro: «Ognuno di voi e altri 60 milioni di italiani ha una propria opinione sull’Alitalia, e sono tutte rispettabili. Ma quando nel 1947 decollò il primo volo Alitalia, è iniziata una storia gloriosa fatta di assoluta eccellenza aeronautica. Dire addio all’azienda è un onere enorme, ma anche un onore e un privilegio».

Tralasciato il discorso sulle continue proteste degli ormai ex-lavoratori Alitalia, si è concluso addirittura in anticipo oggi, come si diceva, il primo volo targato Ita, l’AZ 1637 decollato oggi da Linate alle 6:20 verso Bari. Sempre come anticipato, tuttavia, su un modello che ancora porta il marchio del vecchio logo.

Anche in questo caso si è registrato il discorso del comandante di turno, Fabrizio Campolucci, vestito a sua volta con la divisa di sempre: «La giornata di oggi segna l’inizio di Ita, questo è il nostro primo volo e voi siete i nostri primi ospiti.»

Il primo volo Ita, a racconto concluso, ha rivelato ben poco di nuovo. Le immagini degli aeroplani col nuovo marchio sono rimaste tali, e dello storico passaggio i passeggeri hanno potuto solamente sentir parlare.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui