IL PRANZO DI CONTE A VITERBO. TRA APPLAUSI, INCORAGGIAMENTI E BUONUMORE

104

Viterbo – Giuseppe Conte arriva a piazza della Morte, al ristorante Il Gargolo alle 13,30 circa del 3 giugno, accolto con un lunghissimo applauso dai candidati e simpatizzanti del Movimento 5Stelle.

Ancora echeggiano le parole pronunciate poco prima al teatro San Leonardo: “Siamo qui per sostenere Troncarelli ed Erbetti. Siamo venuti a sostegno di un progetto politico per la vostra città e abbiamo deciso di metterci la faccia. Un progetto concreto che nasce dalla constatazione che a Viterbo c’è molto. Trovare nel mondo una cittadina con un centro medievale così esteso non è facile. Avete bisogno solo di un’amministrazione competente, senza tornaconti personali. Chi lavora per il proprio tornaconto personale va fuori. Se vinceremo daremo il nostro contributo per rendere la città ancora più accogliente. Dovete conservare gelosamente questo patrimonio. Viterbo non deve mai morire, teniamocela stretta”. Giuseppe Conte, cordiale e accogliente, parla con tutti, gira fra i tavoli salutando ogni persona presente, si concede a foto e a battute. Poi assaggia le ciliegie della Tuscia e afferma:” Avete prodotti locali meravigliosi da valorizzare “.


Durante il pranzo, si leva spontaneo un brindisi a Viterbo,al M5S e alla candidata sindaco Alessandra Troncarelli.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui