A fine giugno atteso Salvini a Viterbo e il 17 il vice ministro delle Infrastrutture Morelli

La Lega al 27% nella Tuscia. Fusco: “Con Giulivi condividiamo un progetto per il territorio”

114

La Lega c’è. Dopo gli scossoni delle ultime settimane, il senatore Umberto Fusco ha voluto lanciare un messaggio forte sulla presenza e sulla tenuta del Carroccio a Viterbo e nella Tuscia.

E lo ha fatto con un incontro che ieri pomeriggio, presso il centro sportivo Bullicame, ha visto una grande partecipazione di sindaci e amministratori del Viterbese, di militanti e di una delegazione della Lega venuta appositamente da Frosinone. 

Dopo il saluto agli intervenuti il senatore Umberto Fusco invita a osservare un minuto di silenzio per le 14 vittime della tragedia della funivia.

Si entra quindi nel vivo dell’incontro.

“Confesso di aver passato 40 giorni difficili. – ammette il senatore – Accetto l’attacco politico ma non quello personale”.

 

Un breve accenno alla complessa situazione, in parte conclusa con l’ufficializzazione del nuovo assessore al Bilancio al comune di Viterbo, e sul caso Tarquinia: “Oggi Giulivi non c’è ma sarà con noi” dichiara Fusco.

“Non abbiamo mai litigato, con Giulivi condividiamo un progetto per il territorio” aggiunge.

Poi volta pagina e prosegue dichiarando “Io penso al futuro, a rilanciare la politica, a rafforzare il radicamento del partito sul territorio” e galvanizza la platea con i dati di un sondaggio che vede la Lega al 27% in provincia di Viterbo.

Una percentuale importante in vista delle Amministrative di autunno che vedono 20 Comuni della Tuscia andare al rinnovo.

Intanto sono iniziati i contatti con Fratelli d’Italia e Forza Italia “per trovare la possibilità di condividere i candidati a sindaco” e già dalla prossima settimana “si lavorerà con la squadra per le liste”.

Non solo Comunali. A breve sarà anche nominato il gruppo che comincerà a lavorare per il Giubileo del 2025.

Presente all’iniziativa il sindaco di Viterbo Giovanni Arena che ha definito “gli amici della Lega un alleato ideale. Ci sono discussioni ma mai scontri. Vi sono momenti in cui un sindaco si sente solo, è importante che ci siano amici come la Lega”. Concludendo il suo intervento ha invitato a “fare squadra per portare a casa in questi due anni più risultati possibili” anche perché “più si approssima il 2023 più gli avversari diventano agguerriti”.

La platea ha poi accolto il neo vicesindaco Claudio Ubertini che ha auspicato di poter avere entro metà giugno buone notizie dal ministero in materia di infrastrutture “in ballo finanziamenti per 35 milioni di euro, una parte potrebbero arrivare a Viterbo”.

Il senatore Umberto Fusco ed il vicesindaco Claudio Ubertini

Si sono poi succeduti gli interventi dei sindaci presenti, tra cui Bartolacci di Tuscania e Testa di Monte Romano, dei capi Dipartimenti, del dirigente Fs Manuel Romoli, del dottor Pietro Matteucci, della responsabile del Gruppo Donne, del capogruppo al comune di Viterbo Andrea Micci che ha invitato “a fare gruppo e lavorare per un obiettivo comune” auspicando che “la riunione odierna sia punto di partenza”.

Il sottosegretario Claudio Durigon avrebbe dovuto presenziare all’incontro ma, impossibilitato per impegni con Salvini e Giorgetti, ha inviato il suo saluto in diretta telefonica augurando buon lavoro “per portare la Lega a governare sempre di più, con Viterbo a fare da traino”.

In conclusione il senatore Fusco ha comunicato la visita a Viterbo del viceministro delle Infrastrutture Alessandro Morelli il prossimo 17 giugno ed entro fine mese quella del ‘Capitano’ Salvini.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui