Iniziato anche il taglio dell'erba nelle aiuole del Sacrario

La lotta al degrado parte da via Marconi. Rimosse le fioriere usate come cestini per rifiuti

207

Degrado, sporcizia, incuria. Un ritornello costante nelle segnalazioni dei viterbesi. Un argomento deflagrato poi con le recensioni, non proprio esaltanti, rilasciate da alcuni turisti su TripAdvisor.

Tra le segnalazioni dei residenti, sempre più inferociti, trovavano posto anche le fioriere del boulevard Marconi con le loro piante rinseccolite o diventate – per colpa degli incivili – cassonetti abusivi per bottiglie e rifiuti vari.

E proprio dalle fioriere arriva un timido segnale di riscossa nella lotta al degrado da parte del Comune.

Ieri mattina, un camion dotato di gru, le ha agganciare una alla volta e rimosse da via Marconi.

 

Presumibilmente per riposizionarle successivamente con nuove piante.

Al contempo si provvedeva anche a ripulire l’aiuola in fondo a via Cairoli. Il tagliaerbe che si vede in foto era stato lasciato acceso, mistero sul manovratore.

Piccoli interventi ma che si spera siano il preludio di azioni più incisive e di più ampio raggio nel contrasto al degrado che purtroppo regna ovunque in città e nei quartieri periferici.

Una domanda però sorge spontanea: perché prima di arrivare a dover rimuovere completamente le fioriere non si è provveduto a innaffiare con costanza le piante per evitare che si seccassero?

Non sarebbe stato meno oneroso?

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui