La nostra maglia azzurra compie… 100 anni tra trionfi ed emozioni!

Una storia di gloria sportiva, un simbolo dove una nazione si è identificata. La partita di quel 6 gennaio era Italia - Ungheria all'Arena dove gli 11 della nostra Nazionale indossarono la casacca con quel colore molto importante per "Casa Savoia"

102

La maglia azzurra della Nazionale Italiana di Calcio compie 110 anni. Eh già! Il 6 gennaio del lontano 1911 fu indossata per la prima volta la prestigiosa e storica “compagna” di avventure e – purtroppo – sventure della nostra rappresentanza calcistica nel mondo.

Una storia di gloria sportiva, un simbolo dove una nazione si è identificata. La partita di quel 6 gennaio era Italia – Ungheria all’Arena dove gli 11 della nostra Nazionale indossarono la casacca con quel colore molto importante per “Casa Savoia”.

Una maglia quasi sempre indossata ma vestita nelle storiche vittorie mondiali del ’34 e ’38 con il Ct Vittorio Pozzo, nel 1982 con il Ct Enzo Beazort e il nostro “Pablito Mundial” – Paolo Rossi che teniamo a ricordare – che ci portò sul tetto del mondo battendo in Spagna le più forti compagini calcistiche come l’Argentina del Pibe de Oro Armando Maradona, il Brasile di Falcao, la Polonia di Boniek e la Germania dell’Ovest in Finale con quel 3 a 1 che fece alzare in piedi dalla gioia il nostro Presidente della Repubblica Sandro Pertini.

Non dimentichiamoci quella magica estate del 2006 dove dopo lo scandalo di Calciopoli l’Italia di Marcello Lippi trionfò in Germania con quella maglia azzurra che i nostri “cugini” francesi odiano.

La meravigliosa semifinale in Messico nel ’70, quel 4 a 3 che i tedeschi ancora nel 2021 non hanno mai digerito e come non rammentare Giacinto Facchetti nell’Europeo vinto in Patria nel 1968.

Insomma la nostra maglia azzurra non è solo importante per noi ma… leggenda!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui