L'iniziativa è come un "un contenitore che vuole raccogliere una serie di eventi che ruotano intorno a Halloween, riscoprendone le radici. Non solo, quindi, l'aspetto ludico, ma anche esoterico, astronomico e folkloristico"

“La notte di mezzo – Halloween il passaggio” torna a Viterbo con la sua quarta edizione

131

Viterbo si prepara ad inaugurare la quarta edizione dell’iniziativa “La notte di mezzo – Halloween il passaggio”, promossa dall’associazione culturale Argot.

Questa mattina nella sala comunale di Palazzo dei Priori è stato presentato il programma di incontri ed eventi che si svolgeranno nell’ambito della manifestazione dal 16 ottobre fino al 14 novembre, così da dare continuità con le festività natalizie.

Sono intervenuti il sindaco di Viterbo Giovanni Arena, l’assessore alla Cultura e al Turismo Marco De Carolis, il presidente dell’associazione Argot Massimiliano Vismara, la giornalista e autrice Tiziana Mancinelli, Paola Massarelli, in rappresentanza del tavolo Asl delle associazioni, lo storico dell’arte Fulvio Ricci, Ninni Dimichino, presidente della Società Tolkieniana, e Luigi Pruneti, scrittore

Il sindaco Giovanni Arena ha parlato di un appuntamento che ormai “è parte della tradizione della città. C’è molta partecipazione di grandi e bambini e sono felice che quest’anno si possa vivere l’iniziativa in maniera più libera rispetto a prima”.

L’assessore Marco De Carolis ha ricordato l’importanza di appuntamenti di questo tipo per la città, soprattutto se si crea una continuità tra di essi. “È fondamentale per far muovere le persone e far vivere la città che ha sofferto molto negli ultimi mesi”.

Il presidente dell’associazione Argot Massimiliano Vismara ha descritto “La notte di mezzo” come “un contenitore che vuole raccogliere una serie di eventi che ruotano intorno a Halloween, riscoprendone le radici. Non solo, quindi, l’aspetto ludico, ma anche esoterico, astronomico e folkloristico. Le radici sono il mezzo migliore per conoscere il futuro ed è giusto riappropriarsene. Speriamo che il ‘passaggio’ sia anche un passaggio a una realtà migliore che consenta di uscire dalla pandemia”, ha concluso Vismara.

La giornalista e autrice Tiziana Mancinelli, fondatrice di Argot nel 2018, ha descritto il programma di eventi che partiranno già da sabato 16 ottobre.

“Halloween non è affatto una festività arrivata dall’America, come sostiene un luogo comune, ma era già viva in Europa con i Celti e anche in Italia si ritrovano tradizioni molto suggestive in diverse regioni. – ha spiegato la Mancinelli – Ricordiamo anche che il 31 di ottobre era considerato il Capodanno celtico, una giornata in cui la dimensione dei vivi e dei morti si sovrapponevano. Il ritorno dei morti era visto come un ritorno degli antenati, che andavano accolti con dei riti per riconquistarne il favore”.

“La nostra missione è stimolare l’approfondimento culturale riguardo questa festa”, ha aggiunto.

A causa del Covid gli eventi esterni saranno ridotto al minimo, ma non mancherà l’appuntamento con il tradizionale “dolcetto o scherzetto” insieme alle streghe che gireranno per il centro della città, oltre a numerose conferenze, mostre ed approfondimenti sulle origini della festività e le sue ripercussioni attuali e gazebo della solidarietà in collaborazione con le associazioni.

“Arte, cultura e solidarietà saranno le tre parole chiave di questa quarta edizione”, come ha ricordato Tiziana Mancinelli.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui