La nuova discarica di Roma sorgerà alle porte della Tuscia

La sindaca Raggi, da sempre contraria all'ipotesi, alla fine ha ceduto. Il sito sarà realizzato a Tragliatella, a mezz'ora da Oriolo

1096

Alla fine Roma ha ceduto e ha dato l’ok alla realizzazione di una nuova discarica.

La località individuata è Tragliatella, nei pressi di Anguillara, praticamente alle porte della Tuscia. Meno di mezz’ora di macchina infatti è la distanza con Oriolo Romano.

La preoccupante scelta, che sta già mettendo sul piede di guerra gli abitanti di Roma Nord, è stata adottata nella riunione di martedì scorso in Campidoglio.

A darne notizia è un lancio di agenzia dal quale si apprende che: RIFIUTI. COMUNE ROMA CEDE SU DISCARICA, SI FARÀ A TRAGLIATELLA VENERDÌ NUOVA RIUNIONE CON REGIONE SU SITI STOCCAGGIO E SOLUZIONI TRANSITORIE (DIRE)

Roma, 18 dic. – A oltre sei anni dalla chiusura della discarica di Malagrotta, Roma avra’ un nuovo sito di smaltimento degli scarti del trattamento dei rifiuti e, salvo colpi di scena, sara’ costruito a Tragliatella, zona del XIV municipio sulla via Braccianese, al confine ovest della citta’.

La svolta e’ arrivata nel pomeriggio quando, secondo quanto apprende l’agenzia Dire, Comune e Regione si sono incontrati per due ore in Campidoglio. Da una parte, assente Virginia Raggi, i ‘padroni di casa’ Stefano Castiglione, capo di Gabinetto della sindaca, il direttore dell’area Rifiuti di Roma Capitale, Laura D’Aprile, il capogruppo capitolino M5S, Giuliano Pacetti, l’amministratore unico di Ama, Stefano Zaghis, dall’altra invece il capo di Gabinetto del presidente Nicola Zingaretti, Albino Ruberti, il segretario generale della Regione, Andrea Tardiola, l’assessore regionale ai Rifiuti, Massimiliano Valeriani, e il direttore regionale dell’area Rifiuti, Flaminia Tosini.

L’amministrazione 5 Stelle e’ quindi tornata sui suoi passi, rispetto alle posizioni oltranziste portate avanti fin dal suo insediamento, indicando un sito e facendolo all’interno dei confini del Comune di Roma.

La localizzazione in questione riguarda una cava in un’area di 30 ettari, al confine col comune di Anguillara Sabazia, dove sorgera’ la discarica definitiva della Capitale.”

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui